Per gli amanti del rap

Come molti sanno, nel mondo del rap italiano c’é una grossa spaccatura.
Da una parte ci sono cantanti come Jovanotti, Articolo 31 e Gemelli Diversi: le loro canzoni sono generalmente prive di denunce sociali, molto vicine al pop.
Dall’ altra parte c’é la nuova generazione del rap italiano, i cui esponenti più noti sono Fabri Fibra, Mondo Marcio e Marracash: i loro testi sono molto aggressivi e duri, e hanno proprio la critica alla società come tema principale. Per questi motivi, hanno poco in comune con il pop.
Il conflitto era inevitabile: infatti, Fabri Fibra ha provocato i Gemelli Diversi, loro ci sono cascati e da lì é partito uno scambio di insulti molto pesanti.
Giustamente, voi vi chiederete: da che parte sto io? La risposta per me non é semplice, perché tutti i rapper qui citati hanno prodotto musica di altissima qualità. La nuova generazione, però, mi convince di più per due motivi.
Primo, é più fedele al vero spirito del rap, che é appunto quello di sfogare nella musica la propria rabbia e la propria volontà di cambiare le cose, o almeno di denunciare le ingiustizie.
Secondo, tutte le canzoni dei loro album sono ottime. Gli album dei rapper "storici", al contrario, spesso hanno solo 2 o 3 brani validi (guarda caso, quelli che verranno lanciati come singoli), il resto é spazzatura messa lì per fare numero. Ovviamente, non sono gli unici a fare questa furbata: é un malcostume molto diffuso nel mondo della musica in generale. Ma il fatto che Fibra, Mondo Marcio e Marracash non si adeguino a questa tendenza ha suscitato in me grande ammirazione.
Mentre Fabri Fibra non ha mai smesso di avere successo e Marracash é in piena ascesa, Mondo Marcio sembra già essere una star in declino, un fenomeno afflosciatosi quasi sul nascere. Viene naturale chiedersi il perché.
Questa é la mia ricostruzione dei fatti. Nel 2007, Mondo Marcio rivoluziona la musica italiana con la sua "Dentro alla scatola", primo rap italiano di denuncia ad avere un largo successo. Pochi mesi dopo, però, raggiunge la fama un rapper oggettivamente più dotato di lui, Fabri Fibra, che lo soppianta quasi subito.
L’ anno dopo, Mondo Marcio tenta di rilanciarsi con un secondo album: la qualità é buona, ma comunque nettamente peggiore rispetto sia al suo album d’ esordio che ai lavori di Fibra. Per sua sfortuna, il pubblico se ne accorge ed é impietoso: le vendite calano drasticamente. Intanto, Fibra continua ad essere acclamatissimo. Mondo Marcio riceve il colpo di grazia proprio quest’ Estate: non solo una sua canzone (in duetto con un altro decaduto, Pier Cortese) viene totalmente ignorata, ma a Fibra si aggiunge un altro concorrente, Marracash, anch’ egli nettamente superiore a Mondo Marcio. La disfatta é completa.
A questo punto, credo che l’ unica soluzione praticabile per lui sia ripresentarsi sul mercato solo quando avrà da proporre (almeno) una canzone davvero bella: con la concorrenza che si é venuta a creare, un ulteriore passo falso gli sarebbe fatale. Gli auguro sinceramente di ritornare ai livelli di un tempo, perché ha dimostrato di avere enormi potenzialità. Sarebbe un peccato se un talento come il suo si bruciasse nel giro di un anno.
Mi rendo conto che i miei giudizi sono del tutto personali, e quindi anche del tutto discutibili. Siete d’ accordo con tutto ciò che ho scritto? E voi, da che parte state?      
Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Per gli amanti del rap

  1. marinellam ha detto:

    Grazie! Finalmente ci ho capito un po’ di più delle intricate “battaglie” dialettico/ritmiche..! E oggi? Come siamo messi? Mi affascina, anche se non ne so molto, ciò che avviene qui http://spit.mtv.it credo si debba essere molto bravi per riuscirci!😀

    • wwayne ha detto:

      Oggi prevale il rap politicamente corretto. Questo anche perché molti rapper tentano di emergere passando dai talent show, che hanno un pubblico trasversale e quindi non accettano testi e comportamenti troppo duri.
      L’unico talent ad andare un po’ fuori dalle righe è proprio quello che hai citato tu, Spit: effettivamente ci vuole molto talento per andare avanti in quel programma, perché i concorrenti devono rappare in modo totalmente improvvisato, e quindi soltanto una grande prontezza d’ingegno e una certa abilità nel trovare le rime possono farti scampare all’eliminazione. Grazie a te per il commento! : )

      • marinellam ha detto:

        Grazie a te della risposta! Sai che anni fa ho sentito un’intervista a Benigni in cui raccontava di scontri in rima che si svolgevano così, all’improvvisata, nelle strade di Firenze quando lui era piccolo? Sarebbe stato bello ascoltarne uno!

      • wwayne ha detto:

        Decisamente sì! A presto! : )

  2. Meteora ha detto:

    In parte condivido.Non mi entusiasma molto Fabri Fibra,ho seguito una o due canzoni,mi pare protesta fine a se stessa.Preferisco i 99 posse e La 67 forse un po’ pesanti ma interpretano bene secondo me i concetti di denuncia e di proposte alternative per il vivere sociale di cui parli nel tuo post.Ciao

    • wwayne ha detto:

      Non conosco i La 67, ma mi ripropongo di approfondire. Riguardo a Fabri Fibra, non fa impazzire neanche me, perché anch’io vedo in lui un gusto per la provocazione gratuita che fa passare in secondo piano il suo comunque discreto talento.
      Uno dei rapper nominati in questo post, J – Ax, sta vivendo negli ultimi anni una seconda giovinezza: le sue ultime canzoni sono davvero un portento. Lo stesso vale anche per un altro cantautore italiano, Luca Carboni: è tornato su livelli che non raggiungeva dai tempi di LU*CA (2001). Grazie ancora per essere intervenuta sul mio blog! : )

      • Meteora ha detto:

        Vero J-AX è cresciuto nel tempo.Ha trovato il suo filone anche potrebbe fare di più con le melodie….Luca Carboni si pure lui è migliorato se solo fosse meno melodico anche se penso che farebbe fatica a farsi ascoltare.La 67 gruppo prodotto da Tullio De Piscopo cantano soprattutto in dialetto napoletano.Li ho visti dal vivo mi sono piaciuti. Complimenti per il tuo blog.Ciao

  3. dr.hazamakuroo ha detto:

    Io di rapper conosco caparezza per il suo amore per il calembour e per il made in japan (nonostante sia piu’ un girellaro che un certosino appassionato) e per gli argomenti che tratta. Qual e’ il tuo pensiero sul Capa? Lo ritieni valido?

    • wwayne ha detto:

      Validissimo! Lo seguo fin dai tempi del liceo, quando emerse con “Il secondo secondo me”. Museica l’ho trovato sotto tono rispetto ai suoi standard, ma resta uno dei cantautori più creativi, originali e talentuosi che abbiamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...