Una spalla su cui ridere

dj

Talvolta, all’interno di una storia, un personaggio di contorno si rivela essere mille volte più interessante di quelli principali. Un esempio recente e famosissimo è il Dr. Schultz di Django Unchained: impossibile immaginare quel film senza di lui, sarebbe come il pane senz’olio. Un altro ottimo esempio è Piccoli imprevisti tra amiche di Frances Whiting.
La trama di questo libro è molto semplice. Lulu è una ragazza mediamente carina, che ad un certo punto si fidanza con Josh, un belloccio incontrato casualmente al supermercato. Lulu fa l’errore clamoroso di presentare Josh alla sua amica strafiga Annabelle: ovviamente questo insano gesto fa partire un triangolo amoroso, che si dipana tra mille colpi di scena fino all’ultima pagina.
Se i personaggi fossero soltanto questi 3, il libro sarebbe soltanto l’ennesimo romanzetto rosa che rimescola ingredienti triti e ritriti, offrendo al lettore una minestra riscaldata così tante volte da aver mandato in tilt il microonde. Per fortuna, però, abbiamo anche un quarto personaggio: il datore di lavoro di Lulu, il grandissimo DJ Duncan. Carismatico, con la battuta sempre pronta (rigorosamente sporca e/o politicamente scorretta), sempre pronto ad aiutarti prima ancora che tu glielo chieda… Duncan si accorge che Lulu soffre tremendamente per i suoi problemi di cuore, e sfodera tutta la sua simpatia per tirarla su di morale. La sottotrama dell’amicizia tra i due è senza dubbio il punto di forza del libro: più vai avanti a leggere e più pensi che Duncan è l’amico che tutti noi vorremmo avere, quel tipo di persona che con la sua sola presenza rende il mondo un posto migliore. E dopo un po’ ti accorgi anche che il triangolo amoroso è passato completamente in secondo piano: a te interessa solo che in qualche modo Duncan ricompaia sulla scena, portando con sé il suo spirito istrionico, le sue battute fulminanti e le sue iniziative strampalate ma geniali al tempo stesso.
Ringrazio di cuore Chiara Nicolazzo per avermi fatto scoprire questo libro, e ve lo raccomando senza esitazioni.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

120 risposte a Una spalla su cui ridere

  1. tachimio ha detto:

    Ottima recensione mio caro. Buona domenica .Isabella

  2. Affy ha detto:

    Diverse volte i protagonisti di un film si sono visti “rubare” la scena da personaggi che sembrava dovessero rimanere un pò in ombra ed a quel film ci siamo appassionati proprio per questa casualità, non aprò mai se gestita volutamente dal regista oppure frutto di un imprevisto salto dal copione. Bisogna ammettere che sono loro ad aver reso alla fine il film maggiormente godibile perchè inatteso e affermi il vero quando -grazie alla loro presenza- scrivi: “sarebbe come il pane senz’olio”. 🙂
    Il libro che menzioni non l’ho letto, mi appare però intrigante la sua trama e ti ringrazio per averlo segnalato con un’ottima recensione.
    Ti auguro una serena domenica.
    Affy

    • wwayne ha detto:

      MI fa molto piacere che anche tu riconosca il ruolo fondamentale dei comprimari per la buona riuscita di un film o di un libro. Grazie a te per i complimenti e per il commento, e buona Domenica anche a te! : )

  3. gabritiger ha detto:

    Grande Wayne!

  4. michelecasella ha detto:

    Recensione che trasuda passione. Consiglio preso in seria considerazione. Grazie

  5. mariella1953 ha detto:

    Molto bella questa recensione di un libro che fa venire voglia di leggere!
    Buona serata☕️☕️☕️

  6. Sara Erzetti ha detto:

    bella recensione, senz’altro finirà nella lista dei libri da comprare, grazie per avermelo fatto conoscere.

  7. mchan84 ha detto:

    Hallo! Spesso capita che la “spalla” rubi la scena al protagonista in alcune situazioni. A me alcune volte è capitato anche che risulti molto più amabile del protagonista e che mi ritrovi a chiedermi perché non lo sia lui.
    Grazie per il consiglio letterario!
    Mchan
    Ps: ho finalmente comprato e letto Noi siamo infinito. Ora devo solamente trovare il tempo di riuscire a vedere il dvd! 😉

  8. athenabruna ha detto:

    I personaggi di contorno sono fondamentali, come lo è il basso che, meno sentito della chitarra, dà ritmo e profondità al suono!

  9. riflessidanima ha detto:

    Da leggere, da come lo descrivi, sembra avvincente…spesso gli ultimi libri dei contemporanei che ho letto hanno un che di stancante, ripetitivo, che alla fine mi costringe ad accontonarli..acc…. lo faccio spesso ultimamente, non li trovo coinvolgenti…vedremo dunque di che pasta è fatto questo qua…grazie, ciao!

  10. cristinadellamore ha detto:

    Ciao, sei stato nominato. Vieni a vedere di cosa si tratta

    • wwayne ha detto:

      Ti ringrazio infinitamente per il premio, sono molto lusingato. Celebro la vittoria con questa canzone:

      Corro a leggere il post! : )

      • namida27 ha detto:

        Scusa se mi intrometto ma mi ha fatto troppo ridere vedere le Girl’s Generation ballare sulle note di una canzone di Billy More X’D

      • wwayne ha detto:

        Mi avevano fatto notare che era un “videomontaggio”, ma purtroppo su Youtube non ho trovato di meglio! : ) Lascio una canzone anche a te:

        Grazie per il commento! : )

  11. Four ha detto:

    Ho trovato la recensione molto interessante. Finalmente una recensione utile e coincisa.
    Il libro mi ha intrigato, penso proprio che lo leggerò!

  12. riflessidanima ha detto:

    Te lo sei rivisto l’altra sera la 25^ ora? Che ne pensi? Un grande Spike Lee….. e Norton?…stupendi…

    • wwayne ha detto:

      Anch’io sono un grande fan di Spike Lee, quindi ovviamente La 25a ora è piaciuto anche a me. Tra i suoi film, tuttavia, preferisco Fa’ la cosa giusta. Anch’io ti lascio un video (ma musicale):

      Grazie per il commento! : )

      • riflessidanima ha detto:

        grazie…anche io preferisco l’altro film in effetti, di gran lunga…il video è bello, grazie…un sorriso a te.)))

  13. avvocatolo ha detto:

    Fa venir voglia di comprare un libro…uno qualsiasi tranne questo 😈 scherzo ottima recensione.

    • wwayne ha detto:

      Ti ringrazio infinitamente per il premio, sono molto lusingato. Celebro la vittoria con questa canzone:

      Corro a leggere il post! : )

      • silviapocci ha detto:

        Non ho potuto far a meno di venire a trovarti qui. E non potevo una canzone più bella, mi ricorda molto la mia infanzia, andavo pazza per questa canzone e ne vado pazza tutt’ora. Sono davvero interessanti tutte le canzoni e post che ho potuto vedere fin’ora, inoltre ho trovato molte canzone che non sentivo da un po e mi hanno fatto venire davvero una gran voglia di risentirle. Bei ricordi.

      • wwayne ha detto:

        Mi fa molto piacere che il mio post ti abbia risvegliato dei bei ricordi. E visto che condividiamo la passione per la musica, condivido con te e con i miei lettori quest’altra stupenda canzone:

        Grazie per il commento! : )

  14. Mark0fNothing ha detto:

    Consiglio preso in considerazione grazie mille ^^. Ottimo articolo.

  15. rpmatthew ha detto:

    Ciao! Mi trovo come sempre d’accordo con te, infatti, visto che recentemente sto leggendo diversi libri, ho notato anch’io che molti personaggi secondari possono interessare di più dei protagonisti. Però questo è praticamente impossibile se ci sono decine di protagonisti, con.e nella saga “I Segreti di Nicholas Flamel: l’Immortale”. Recentemente ho letto il quinto libro della saga , che recensiro’ questo sabato e ti consiglio veramente di leggere i sei libri che la compongono compongono, non ne rimarrai deluso.
    RPM4tth3w

  16. vicvegablonde ha detto:

    Un valido consiglio, anche io lo prendo in considerazione!

  17. sabri090683 ha detto:

    Ciao Ti ho nominato per questo nuovo tag. Qui trovi tutte le informazioni. https://ilcieloeblusopralenuvole090683.wordpress.com/2015/07/12/nomination-liebster-award/
    A presto e buona domenica 🙂

  18. Pingback: Il mio Alfabeto dei Film | La Mela sBacata

  19. caterina rotondi ha detto:

    Ci metti passione nelle tue recensioni.
    Caterina

    • wwayne ha detto:

      Hai ragione, metto molta passione e altrettanto impegno nel mio blog. Ma tutto questo sarebbe niente, senza il prezioso contributo di voi commentatori: siete voi che mi motivate ad andare avanti, con il vostro sostegno, le vostre osservazioni e il vostro apprezzamento. Grazie ancora per avermi scritto! : )

  20. sabri090683 ha detto:

    Ciao Wwayne, ti ho nominato per un nuovo tag… Ecco qui di cosa si tratta! Un abbraccio
    https://ilcieloeblusopralenuvole090683.wordpress.com/2015/07/24/tag-la-musica-della-tua-vita/

  21. Anubi ha detto:

    Ciaoo!!
    Stasera sono io che chiedo di avere l’onore di ricevere una tua opinione riguardo al mio ultimo articolo:
    https://pensieridiunalupasolitaria.wordpress.com/2015/07/24/smith-ha-ragione-o-ha-torto/
    Resto in attesa 🙂

    • wwayne ha detto:

      Da ambientalista convinto quale sono, mi trovo perfettamente d’accordo con la maggior parte delle riflessioni che hai condiviso. E mi fa molto, molto piacere che tu mi abbia chiesto la mia opinione. Grazie mille! : )

      • Anubi ha detto:

        Di nulla,sono felicissima di aver sentito l’opinione di un blogger come te 🙂
        Beh io sono buddista,quindi non tollero tutto questo sfruttamento della terra da parte dell’umanità,ma se ne accorgeranno prima o poi che ogni azione corrisponde a una conseguenza..

      • wwayne ha detto:

        Qualche mente illuminata se n’è già accorta, per fortuna. Speriamo che questa consapevolezza si estenda il più possibile e al più presto. Ancora complimenti per il tuo articolo! : )

      • Anubi ha detto:

        Non ho molta fiducia nelle menti di coloro che governano ma la speranza c’è sempre.
        Grazie a te 🙂

  22. 65luna ha detto:

    Complimenti, ho letto diversi post e fai ottime recensioni. Sorriso,65Luna

    • wwayne ha detto:

      I tuoi complimenti mi lusingano profondamente. Li ricambio condividendo con te e con i miei lettori questa stupenda canzone:

      Grazie per il commento! : )

  23. Lucky Strike ha detto:

    Ci sono grandissimi attori che hanno caratterizzato una miriade di personaggi secondari nella loro carriera, contribuendo inequivocabilmente al successo dei rispettivi film. Me ne viene in mente uno su tutti: John Turturro. L’interpretazione di Jesus Quintana ne “Il grande Lebowski” è il ricordo più vivido che ho, un personaggio estremo, surreale, ma era presente anche in “Rounders” con un personaggio agli antipodi del precedente, un vero camaleonte del set. Bell’articolo, mi hai incuriosito, chissà che non trovi tempo e voglia di leggermi il libro. 🙂

    • wwayne ha detto:

      Anch’io apprezzo molto John Turturro. Tra i suoi film ti consiglio, se non l’hai già visto, lo splendido Fa’ la cosa giusta.
      Visto che condividiamo la passione per la musica, condivido con te e con i miei lettori questa stupenda canzone:

      Grazie mille per i complimenti e per il commento! : )

  24. cambieroilmondo ha detto:

    “errore clamoroso” mi ha portato alla mente Margherita Baldacci di Baccini 🙂

  25. portalit ha detto:

    Complimenti per l’ interessante blog!

  26. nives1950 ha detto:

    Grazie @wwayne, per avermi indicato questo interessante Post del tuo Blog…
    Blog tutto da scoprire!
    E’ accattivante l’ analisi del Libro citato, come pure la scelta delle canzoni che posti.
    Complimenti!
    Nives

  27. Ri ha detto:

    Quando ho voglia di ascoltare musica piacevole, adesso, so dove andare :)))

  28. Ri ha detto:

    “I wanna fall from the stars
    straight into your arms…………….”
    Che bella…!!!
    Grazie mille…!!!
    Adesso c’ho il cuore che canta e che balla…!!!
    :)))

  29. Eleonora Scano ha detto:

    Bellissimo! Complimenti

  30. matteoealice ha detto:

    Un buon libro è come una salsa : tanti ingredienti ben mescolati! Alice ringrazia per la tua visita al suo blog! 🎶🎶

  31. Mariaelena Gorini ha detto:

    Ridere è l’arte di non prende la propria vita come un cubo di cemento armato, ma piuttosto come foglia che gioca al vento. C’è, anche se non pesa. Io ho imparato l’ironia vivendo un pò in Sicilia…evviva il tuo blog e le tue canzoni. Il libro giá m’ispira.

  32. barbydesty ha detto:

    Ciao!!! 🙂 mi hai fatto incuriosire … Devo leggere questo libro 😀

  33. anna ha detto:

    Recensione stupenda…

  34. Giusy Lorenzini ha detto:

    Credo che un doveroso saluto te lo debba fare qui…anche se sono un po’ Bridget Jones! Ah, ah, ah, ciao a presto! Giusy

    • wwayne ha detto:

      Ognuno di noi è un po’ Bridget Jones. : ) Ti lascio una canzone anche qui:

      Corro a rispondere all’altro tuo commento! : )

      • Giusy Lorenzini ha detto:

        Che ritmo, ah,ah, li riconosco sono i mitici anni 80′! Quelli della mia giovinezza, hai visto la palla argentata sul soffitto che gira? Quello è un segno inconfondibile! Grazie, sono contenta che ci siamo conosciuti! ☺😊

      • Giusy Lorenzini ha detto:

        Anni 80’…sembra davvero, ma ho visto su YouTube che è di Aprile 2016, niente da fare Bridget ha colpito ancora! Penso che tu voglia tirarmi su, di fare scattare in me un po’ di brio. La vita mi ha sfracellato, un tempo ero così, ora prevale la malinconia, il rimpianto. Comunque grazie, ciao e buona giornata. Giusy

      • wwayne ha detto:

        Mi dispiace molto che tu stia passando un brutto periodo, e ti auguro di cuore di recuperare presto la tua serenità. E ovviamente, mi fa molto piacere di essere riuscito nel mio piccolo a tirarti un po’ su.
        Grazie a te per esserti aperta con me: ogni volta che vorrai venire a farmi visita per commentare i miei post o anche solo per sfogarti, ti accoglierò sempre a braccia aperte. Buona giornata anche da parte mia! : )

  35. lastufaeconomica ha detto:

    Mi piace molto l’idea di mettere i video con le canzoni, solo che io da brava tecnologica non so proprio come si fa…..

    • wwayne ha detto:

      Devi mettere i due punti e andare a capo; poi mettere il link del video, e andare di nuovo a capo; infine ricominciare a scrivere normalmente. Ci ho messo un po’ a capirlo, perché anche io sono scarsamente tecnologico: pensa che ho aperto il blog nel 2008, e solo nel 2011 ho capito come si faceva a mettere le foto nei post! : )
      Ti lascio una canzone anche qui:

      Grazie per il commento! : )

  36. lamammadigu ha detto:

    Certe volte mi sembra di essere uno di quei personaggi secondari di cui parli…mai protagonisti ma tutto sommato altrettanto importanti…

  37. Simona ha detto:

    Sì c’è tanto da ascoltare qui 🙂 Senti credevo di seguirti, ma rimedio subito 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...