Qualsiasi cosa succeda

love volume 36 (vilde lauritzen)

Wren e Charlie sono due ragazzi molto diversi. Wren è una delle studentesse più belle del liceo: ciò che la rende davvero irresistibile è il fatto che non se la tira per questo, ma anzi è molto simpatica, alla mano e gentile con tutti. Charlie invece è un tipo più complesso: ha un carattere più chiuso, preferisce i lavori manuali ai compiti per casa, ha una famiglia un po’ particolare… ma al di là di tutto, è anche lui un bravissimo ragazzo, ed è riuscito a conservare una grande purezza d’animo nonostante le mille difficoltà che la vita gli ha riservato.
Charlie è perdutamente innamorato di Wren, ma ovviamente ha un tale complesso di inferiorità nei suoi confronti che non si sognerebbe nemmeno di rivolgerle la parola.
Poi avviene il miracolo: un giorno lui si ferisce ad un dito mentre sta tagliando del legno, va all’ospedale e chi trova alla reception? La nostra Wren, che sta svolgendo lì un tirocinio obbligatorio. I due cominciano a chiacchierare, scocca la scintilla ed entrambi capiscono che tra loro due potrebbe nascere qualcosa.
E infatti nasce. Il loro è un sentimento travolgente e profondissimo, come solo il primo amore può esserlo. Il guaio è che i due devono affrontare una serie di ostacoli non indifferenti: la ex ragazza di Charlie, che non è certo disposta a mollare l’osso senza combattere; i genitori snob di Wren, a dir poco inquietati dal fatto che lei frequenti un ragazzo socialmente inferiore a lei; soprattutto, il fatto che Wren tra poco dovrà partire per fare volontariato in Guatemala, e ci resterà un anno intero…
E’ proprio la presenza di tutti questi problemi a rendere Il nostro infinito momento di Lauren Myracle un libro così avvincente. In questo romanzo non ci sono due ragazzi perfetti che vivono felici e contenti in un mondo stucchevolmente idilliaco: ci sono invece due ragazzi con le loro qualità e i loro difetti che cercano di portare avanti la loro storia nella buona e nella cattiva sorte, combattendo contro tutti gli ostacoli e le ingiustizie che si trovano di fronte. E tu, vedendo con quanta determinazione difendono il loro amore, con quanta tenacia rimangono attaccati l’uno all’altro anche quando sarebbe più facile lasciarsi o scendere a compromessi, finisci per provare nei loro confronti un’ammirazione sconfinata, e cominci a sperare con tutte le tue forze che alla fine il loro amore riesca a sopravvivere, che loro ce la facciano a proteggerlo da tutto e da tutti.
Il nostro infinito momento non è un melenso romanzo rosa su quanto è bello l’amore: al contrario, è un libro che ti fa vedere quanto possa essere difficile portare avanti un rapporto, a quanto dolore ti possa esporre, ma ti fa anche capire che per la persona giusta tutta questa fatica vale la pena di sobbarcarsela. E se lotti con tutte le tue forze, se credi senza esitazioni nella persona che ami e nella storia che state vivendo, forse anche voi un giorno potrete godervi il vostro infinito momento.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

70 risposte a Qualsiasi cosa succeda

  1. lapinsu ha detto:

    Considerata la trama, mi stupisce che non ci abbiano ancora fatto un film con la Stewart o la Woodley nella parte di Wren e un belloccio-a-caso-di-Glee in quella di Charlie…
    A parte gli scherzi, queste storie romanticone mi intrigano sempre, purchè non cadano nel melenso, scivolone che mi pare di capire il romanzo eviti bene. Se trovo il tempo, sperimenterò.

    • wwayne ha detto:

      A proposito della Woodley, ho sentito parlare un gran bene di Colpa delle stelle: penso proprio che darò un’occhiata sia al libro che al film.
      Sono convinto che “Il nostro infinito momento” ti piacerebbe, perché di parti melense ce ne sono davvero poche. Ci sono invece un bel po’ di parti erotiche, ma quelle non ci danno certo fastidio… : ) Grazie per il commento! : )

      • lapinsu ha detto:

        Colpa delle stelle l’ho visto l’altra sera dopo non poche pressioni di mia moglie che voleva assolutamente vederlo. Per tematica ed emotività non è un tipo di film che vedo volentieri, cmq alla fine ho ceduto, anche perchè ne avevo letto in giro sempre molto bene.

        Carino, indubbiamente. Debbo però ammettere che non mi ha entusiasmato, ma è un limite tutto mio, credo.
        Il mio problema è che i film che parlano di malattie e situazioni di vita connesse proprio li repello. Sarà che mi fanno orrore e che eventi analoghi hanno già recato tanto dolore alla mia vita, che proprio non riesco a guardare questo genere di film.

        Devo riconoscere che Colpa delle stelle non indulge troppo sull’aspetto fisico della malattia, ma fa leva più che altro sull’aspetto psicologico. E questo è un bene, perchè altrimenti la storia da tragica sarebbe diventata stucchevole.
        Però parla sempre di ospedali, malattie, cancro, morte. E’ inevitabile. E i film così, anche se belli, mi avviliscono. Figurati che ho dormito poco e di merda: mai vedere questo tipo di film prima di andare a dormire, mai.
        Comunque gli do un 7: per il coraggio, per il taglio e per essere estraneo alla mediocrità dei teen-movie dell’ultimo decennio.

      • wwayne ha detto:

        Rimanendo in tema di cinema, concordo in pieno con quanto hai scritto nella tua recensione di 3 days to kill (http://lapinsu.wordpress.com/2014/10/16/3-days-to-kill-ovvero-quando-amber-straccia-kevin/): Amber Heard è NATA per fare la femme fatale. Ed è anche brava, perché solo un’attrice di talento riesce a rubare la scena a tutti anche con pochi minuti a disposizione.
        E questo fine settimana andrò finalmente a vedere The Equalizer… sono già gasatissimo! : ) A presto! : )

      • lapinsu ha detto:

        Di Equalizer ho purtroppo letto recensioni negative. Non che questo mi tolga la voglia di vederlo. Aspetto il tuo parere 😀

  2. The Butcher ha detto:

    Un romanzo d’amore come pochi. Mi piacerebbe molto leggerlo. In questo periodo purtroppo non sono riuscito a trovare romanzi del genere. Ottimo articolo!

  3. fforfederica ha detto:

    Complimenti per l’articolo 😉

  4. M ha detto:

    A proposito della Woodley guardatevi The Spectacular Now.

  5. ehipenny ha detto:

    Ottimo articolo, e dato il momento di vuoto sul comodino credo proprio che troveró il modo di leggere questo romanzo 🙂

    • wwayne ha detto:

      Mi fa molto piacere che tu abbia deciso di dare una chance a questo libro, se la merita in pieno. Grazie mille per i complimenti e per il commento! : )

  6. liù ha detto:

    Ho cercato nella mia infinita biblioteca e mi sono accorta che ce l’ho!
    Appena termino quelli in lista inizierò questo.
    Colpa delle stelle non l’ho ancora letto perchè ho paura di piangere, e questo è un periodo in cui non vorrei.
    Ciao wwayne,ottima recensione
    Buona giornata 🙂
    liù

  7. Poschina ha detto:

    Mi ero tenuta lontana da questo libro viste orribili esperienze passate con il genere in questione, ma la tua recensione mi ha messo molta curiosità. Lo aggiungo subito alla Wishlist 😉

    • wwayne ha detto:

      Ottima decisione! Nell’ultimo periodo ho letto:

      Richard Stark, “Comeback – Colpo su colpo”
      William R. Burnett, “Good – bye, Chicago”
      James Crumley, “La cattiva strada”
      Lewis B. Patten, “L’ultima difesa di Custer”
      Giancarlo Micheli, “Elegia provinciale”
      Amneris Di Cesare, “Mira dritto al cuore”
      Lauren Myracle, “Il nostro infinito momento”

      A mio giudizio, gli ultimi 3 ti piacerebbero tutti moltissimo. Grazie mille per i complimenti e per il commento! : )

  8. Bratinez ha detto:

    Non sono molto da romanzi sugli amori adolescenziali (in realtà non mi piacevano nemmeno quando ero adolescente io stessa), però concordo in pieno con la tua conclusione: “ti fa anche capire che per la persona giusta tutta questa fatica vale la pena di sobbarcarsela”. Oppure non è la persona giusta e allora, meglio così 🙂

    • wwayne ha detto:

      Esatto! Dato che siamo entrambi appassionati di musica, condivido con te e con i miei lettori una delle mie canzoni preferite:

      Grazie per il commento! : )

  9. pinadamato ha detto:

    Sembra un bel romanzo, merito anche della tua accurata recensione. Tutte le storie d’amore meritano di essere difese, sia quelle adolescenziali, sia quelle in età matura, altrimenti non avrebbero ragione d’esistere. Un saluto, buona settimana. Pina.

  10. L'angolino di Ale ha detto:

    Bello! La trama sembra molto interessante. In effetti il modo migliore per creare empatia con il lettore è proprio quello di creare storie “reali” che parlino di problemi quotidiani, nei quali tutti noi possiamo rispecchiarci. Ottima recensione! 😉

  11. mchan84 ha detto:

    Hallo! Grazie per il suggerimento. Non ne ho mai sentito parlare, eppure è un genere che leggo volentieri… Lo terrò nella wishlist appena finisco la pila di libri che ho comprato nell’ultimo mese. 🙂
    “Colpa delle stelle” l’ho letto quest’estate, il film lo sto evitando, mi piace la Woodley ma non riuscirei a reggere un’altra dose di commozione così a breve, anche perché ho letto, a tradimento, un altro libro dalle tematiche simili. All’inizio è divertente e molto ironico, poi scatta il dramma e mi sono ritrovata a piangere a dirotto per tutti gli ultimi capitoli…
    Mchan

    • wwayne ha detto:

      A me è successo soltanto 3 volte che un libro mi abbia fatto piangere. I 3 libri in questione sono (nell’ordine in cui li ho letti):

      Antonella Boralevi, “Prima che il vento”
      Yasmina Khadra, “Gli agnelli del Signore”
      Lewis B. Patten, “La patacca di latta”

      Il primo è di gran lunga il migliore, e te lo raccomando ad occhi chiusi. Grazie a te per il commento! : )

  12. Carrie ha detto:

    Appena ho letto la tua recensione, la prima cosa che mi è venuta in mente è stata il film “Endless love”, uscito in Italia quest’anno col titolo “Un amore senza fine”. Forse il regista si è ispirato a questo libro, perché le storie sono sorprendentemente affini. Se guarderai il film, fammi sapere cosa ne pensi! Io ora cerco il libro 😉

    • wwayne ha detto:

      Mi fa molto piacere che tu abbia deciso di seguire il mio consiglio letterario. Anche io inserisco prontamente Un amore senza fine nella watchlist. Grazie per il commento! : )

  13. Marco ha detto:

    Molto accattivante la tua recenzione, che mi rimanda a tre pellicole viste nell’ultimo anno.
    Suggerisco agli interessati del genere, 3 film su tematiche adolescenziali e immediatamente post che ho trovato tutti molto ben fatti e illuminanti:
    – C’era una volta un’estate, sceneggiatura originale;
    – Un giorno questo dolore ti sarà utile, tratto dall’omonimo romanzo;
    – Noi siamo infinito, tratto dal romanzo “Ragazzo da parete”.
    Ritengo che tutti e tre i titoli trattino benissimo e in maniera molto seria quello che credo sia il principale ostacolo socio-esistenziale di un adolescente o poco più, ovvero l’affermazione della propria identitò precisa di individuo, incondizionata dagli stereotipi di successo sociali dell’epoca moderna, e la conseguente accettazione della stessa identità dal contesto sociale in cui il soggetto vive. Se li hai visti vorrei conoscere la tua opinione, permettendomi di aggiungere che, per chi ama come me l’abbinamento bel film – eccellente musica, “Noi siamo infinito” è un contenitore decisamente da scoprire in questo senso.

    • wwayne ha detto:

      Non ho visto nessuno dei 3 film, ma so che il romanzo “Un giorno questo dolore ti sarà utile” è stato scritto da un autore che amo molto, Peter Cameron. Di lui ho letto “Coral Glynn” e “Quella sera dorata.” Anche da quest’ultimo libro è stato tratto un film omonimo: te lo consiglio, così come ti raccomando un altro film con Anthony Hopkins, Bobby.
      A proposito dell’abbinamento bel film – eccellente musica, mi vengono in mente altri 2 titoli: “… e giustizia per tutti” e il recentissimo “American Hustle.” Grazie mille per i complimenti e per l’ottimo commento! : )

  14. Azzurra ha detto:

    Sembra davvero bello questo libro! Sicuramente entrerà nella lista dei prossimi libri da leggere! 😉

  15. djjytjdyt ha detto:

    MERAVIGLIOSO! Non vedo l’ora di leggerlo!

  16. ariomm ha detto:

    Ciao! Grazie per avermi fatto conoscere il tuo blog! Anche io adoro leggere ed ho quasi svaligiato la Feltrinelli lo scorso mese 😀 Passami a trovare sul mio blog momotips.wordpress.com

  17. jejesunflower ha detto:

    Ecco un altro libro da aggiungere alla mia TBR! Grazie per avermelo fatto conoscere! 😀

  18. SPOILER WARNING
    Ho letto questo libro un pò di mesi fa, e devo dire che mi ha intusiasmato moltissimo.
    Tuttavia, ricordo ancora che il finale lascia un pò sul vago, ma è comunque un bel libro.
    Come posso dimenticare una delle ultime scene in cui appare la ex di lui?
    Non dico nulla per non fare spoiler, ma è stato agghiacciante.
    Anche tu l’hai letto? Comunque è bellissimo il tuo blog!

  19. diaryfrancesca ha detto:

    Da queste parole penso giá di amare questo libro, sicuramente sará il mio prossimo acquisto. Ti ringrazio per avermi fatto scoprire il tuo blog 🙂

  20. Sara Erzetti ha detto:

    Sembra davvero bellissimo, me lo segno subito è appena vado in libreria lo acquisto 🙂 grazie del consiglio

  21. helleenne_ ha detto:

    L’articolo è bellissimo!:) Complimenti!

  22. missehawee ha detto:

    Trama molto interessante, non vedo l’ora di leggerlo!

  23. cognateinblog ha detto:

    Letto, grazie mille per la dritta… continua a tenere d’occhio la nostra pagina così possiamo scambiarci informazioni!! http://cognateinblog.com/ 😉

  24. jennyhanniver ha detto:

    Comunque mi hai fatto venire voglia di leggerlo!

  25. Questo è un genere ormai molto in voga fra gli scrittori! Soprattutto perché sanno che le romantiche e i romantici sono pronti a divorare pagina dopo pagina! 😉
    E’ un genere sempre ad alto rischio, perché spesso le storie si assomigliano molto tra di loro, in un modo o nell’altro…a volte rischiano di essere storie scontate o noiose…
    MA non è questo il caso! Anzi devo dire che mi è venuta voglia di leggerlo!
    Decisamente inserito nella lista dei libri che leggerò! 🙂

  26. bibliophilessara ha detto:

    Sembra molto interessante. Aggiunto alla mia wishlist 😃

  27. Maria Spada ha detto:

    Sembra abbastanza interessante e credo proprio che verrà messo nella lista di libri da leggere, la trama e i personaggi mi intrigano parecchio!

  28. Mille splendidi libri ha detto:

    Mi hai incuriosita tanto con questa recensione! Appena troverò questo libro non esiterò un attimo a prenderlo.

  29. nellabolladeilibri ha detto:

    Mi hai fatto venire voglia di leggere il libro, brava 😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...