Tre film in uno

Immagine

Gus è un uomo che sa far bene il suo mestiere. Lavora come talent scout per una squadra di baseball, ma nonostante il suo intuito e i suoi successi i dirigenti degli Atlanta Braves hanno deciso di farlo fuori: ritengono che i suoi metodi antiquati non siano al passo con i tempi, e che oggi per scoprire un talento basti spulciare qualche statistica su Internet.
A rendere ancora più precaria la sua posizione ci sono i suoi problemi alla vista, che gli impediscono di guardare bene le partite. Lui per orgoglio prova a minimizzarli e a nasconderli, ma sua figlia Mickey, anch’essa grande fan del baseball, lo conosce troppo bene per non capire cosa gli stia succedendo. Così decide di aiutarlo: si prende qualche giorno di ferie e va a scoprire nuovi talenti insieme a lui, accettando di diventare i suoi occhi e di lasciare a lui tutto il merito.
Nel corso dei lunghi viaggi che compiono in giro per gli Stati Uniti, padre e figlia discutono di tante situazioni spiacevoli del passato, di traumi che entrambi decisero di sopportare in silenzio ma che con il tempo hanno scavato un solco molto profondo tra loro. Gus riuscirà a recuperare la stima di sua figlia e dei suoi superiori, o finirà per peggiorare ulteriormente la situazione?
Come potete vedere, Di nuovo in gioco è un film dalla trama molto ricca, praticamente 3 film in uno.
E’ un film sullo sport, con tutte le emozioni che le partite trasmettono anche a chi non sa le regole del gioco.
E’ un film sulla famiglia, che fa capire quanto sia facile incrinare anche i rapporti più stretti e quanto sia importante recuperarli.
E’ un road movie, con tutte le location tipiche dei film di questo genere: gli alberghi a gestione familiare, i bar con jukebox e biliardo, i pub con la musica dal vivo… quando i protagonisti si fermano in questi luoghi di passaggio, subito si crea un’atmosfera magica, indescrivibile, che soltanto chi ha visto almeno un road movie può capire.
Spesso i film moderni hanno il problema di non avere una vera storia, o di avere uno spunto di trama esile: per questo é raro assistere ad un’opera come questa, così ricca di trame, sottotrame, personaggi di contorno interessanti quanto e più di quelli principali eccetera.
Ringrazio di cuore Lapinsù per avermelo consigliato, e ve lo raccomando senza esitazioni.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

72 risposte a Tre film in uno

  1. lapinsu ha detto:

    Sono contento ti sia piaciuto!!!
    Condivido pienamente la tua riflessione sulle tante storie e ambientazioni che si mescolano sapientemente tra di loro. Di nuovo in gioco è un film molto più complesso di quel che può sembrare in un primo momento e soprattutto è un film che ha ritmo: mi capita spesso di vedere film che sparano subito tutte le loro (poche) cartucce e arrivati a metà film è rimasto ben poco da dire e raccontare. Invece qui è l’esatto contrario: il film parte in sordina, presentando tanti elementi che sembrano in un primo momento prevedibili e scontati, ma dopo la prima metà il film sterza, accelera e stupisce, lasciando lo spettatore piacevolmente soddisfatto.
    Ora aspetto il tuo parere su “mezzanotte nel giardino del bene e del male” 🙂

    • wwayne ha detto:

      Se quel film mi piacerà anche solo un decimo di quanto ho gradito Di nuovo in gioco, sarà valsa ampiamente la pena di guardarlo.
      Comunque, anche Di nuovo in gioco ha i suoi (trascurabili) difetti:
      1) Il personaggio di Justin Timberlake. E’ completamente inutile ai fini della storia, ed è chiaro come il sole che l’hanno inserito per pure ragioni di marketing. Sapevano che l’elemento romantico avrebbe fatto vendere qualche biglietto in più, e quindi hanno pensato bene di piazzare un bellone al fianco di Amy Adams. E poi diciamocelo, accanto al magico trio Eastwood – Adams – Goodman non puoi mettere un attore improvvisato come Justin Timberlake.
      2) Il personaggio di John Goodman. Quando ingaggi un comico nato come lui, devi dargli modo di far ridere: se devi affidargli una parte seria, allora tanto vale ingaggiare un caratterista qualsiasi come John Cusack.
      3) Una divisione troppo netta tra bene e male. I personaggi buoni sono dei santi, quelli cattivi sono dei diavoli, senza nessuna gradazione intermedia.
      Condividi le mie osservazioni?

      • lapinsu ha detto:

        Il peronsaggio di Timberlake effettivamente qui c’entra poco, ma tutto sommato è passabile. E lui, ti confesso, non mi dispiace. Non avrà mai il talento di un Tom Hardy, però sa il fatto suo: dopo averlo visto in Alphadog e The Social Network ho dovuto rivedere i pregiudizi che onestamente avevo di lui.

        Su Goodman hai ragione: in quel ruolo è sprecatissimo. Però mi piace sempre vedere il suo faccione sullo schermo, quindi son contento che gli abbiano dato quella parte.

        Hai ragione pure qui, ma va detto che non è un film così impegnato sotto il profilo umano ed emotivo da necessitare caratterizzazioni dei personaggi molto raffinate.

        Comunque è sempre un utile esercizio cercare qualche difetto anche a quei film che ci hanno entusiasmato: è il modo migliore per apprezzarli ancora più compiutamente.

      • wwayne ha detto:

        Esatto! Grazie per i commenti, e a presto! : )

    • Giusy ha detto:

      grazie per avermi contattata guarderò il film buona serata

  2. tachimio ha detto:

    Grazie del consiglio, ottima come sempre la tua recensione.Buon pomeriggio. Isabella

  3. annalisapetrachi ha detto:

    Film fantastico, assolutamente godibile. Un grande Clint che non si smentisce mai anche nei film “apparentemente” semplici e il cameo di Goodman è strepitoso!, perchè vederlo solo in ruoli alla Cohen?

  4. myriam_ria ha detto:

    Da ciò che hai scritto sembra interessante! E’ sicuramente nella mia lista dei film da vedere! 🙂

  5. rpmatthew ha detto:

    Sono daccordissimi con quello che hai detto sui road movie. Per curiosità:quante visualizzazioni hai? Verrai alla Games week?

  6. kusanagi65 ha detto:

    Clint ha fatto parecchia strada dagli spaghetti western di Leone, a partire da quel piccolo (tristissimo) gioiellino che e’ Honkytonk Man, che se non hai visto di consiglio di recuperare visto che sei appassionato di road movie, genere che peraltro piace anche a me. Il film non l’ho visto, ma considerato che c’e’ Amy Adams, che al momento e’ una delle attrici che preferisco in assoluto, penso proprio che lo recuperero’ prima o poi…

    • wwayne ha detto:

      Anch’io sono un grande fan di Amy Adams: di lei ti consiglio caldamente, se non l’hai già visto, “Il dubbio.”
      Honkytonk Man mi manca, quindi il tuo intervento è stato molto prezioso: conto di recuperarlo al più presto. Un altro film di Clint che ho in programma di vedere da tempo è “Mezzanotte nel giardino del bene e del male”, raccomandato da un altro fan di Eastwood (il grande http://lapinsu.wordpress.com/). Grazie per il commento! : )

      • kusanagi65 ha detto:

        Grazie a te! Beh, ne Il Dubbio c’era veramente l’imbarazzo della scelta, tra la Adams, la Streep e il compianto Seymour Hoffman era una bella raccolta di talenti…

      • wwayne ha detto:

        Esatto: un All Star Team di talenti assoluti, al servizio di una sceneggiatura semplicemente perfetta. Ad avercene di film così. A presto! : )

  7. la rana a righe ha detto:

    Ciao! Bell’articolo e bel film, anche se non mi ha entusiasmato forse perchè dopo Million dollar baby e Gran Torino mi aspettavo di più da Clint Eastwood (anche se il film non è suo)… Ma capisco che sono generi molto diversi e comunque il film è scorrevole e si lascia vedere piacevolmente. 🙂 Poi Amy Adams mi piace tantissimo e vale tutto il film!

    • wwayne ha detto:

      Hai perfettamente ragione, la presenza e la prestazione di Amy Adams da sole sarebbero un motivo sufficiente per guardare il film. Grazie mille per i complimenti e per il commento! : )

  8. thedaybynight ha detto:

    Come promesso eccomi qua! Devo dire che il film non mi è dispiaciuto, anzi. Un film leggero e piacevole ma assolutamente non banale, ideale contorno per una serata tranquilla. Ti ringrazio per avermelo consigliato! Al prossimo film 🙂

  9. luisabosio ha detto:

    Grazie mille per il consiglio che mi hai dato; lo guarderò appena possibile!

    • wwayne ha detto:

      Se ti va, poi fammi sapere come l’hai trovato. Se invece non dovessi più sentirti, per me avertelo fatto scoprire é già una grande soddisfazione. Grazie a te per il commento! : )

  10. alexsupertramp89 ha detto:

    Guardatelo tutti assolutamente, un film “poco pubblicizzato” per la sua bellezza e profondità!
    Veramente un film da ottimi voti!
    Con un Clint in ottima forma!

  11. 74francesco ha detto:

    L’ha ribloggato su quattropassiperilmondoe ha commentato:
    come al solito il grande Clint sbaglia davvero poco negli anni si è saputo rimettere in gioco in mille ruolo anche dietro alla cinepresa

  12. Questo film potrebbe essere decisamente interessante per due motivi: l’essere un road movie e gli Atlanta Braves che ho avuto il piacere di seguire in un match nel 2011! Consiglio accettato!

  13. CatturaAttimi ha detto:

    l’ho visto e gustato…. 🙂

  14. emma york ha detto:

    Il tuo blog è molto interessante e i film che scegli degni di attenzione. Complimenti! Fai un ottimo lavoro.

  15. sarahmaria76 ha detto:

    A volte mantenere troppa distanza di sicurezza fa male e sbagliare 7 volte su 10 ti chiude nella cecità più profonda. Ma pensare che all’ottava invece ti andrà bene, ti farà vedere la luce. E’ questa la mentalità vincente per tornare, rimettersi di nuovo in gioco per rientrare alla Base! 😉
    Ecco il mio riassunto in poche parole 😉
    Grazie per il consiglio, mi sono commossa!

  16. LeFleur ha detto:

    Io non riesco a trovare questo film da nessuna parte. Potete darmi il link di una pagina dove posso vederlo! 🙂

  17. nicobellic88 ha detto:

    Ciao, grazie per essere passato dal mio blog! Effettivamente per chi ama i viaggi deve essere stimolante! Lo guarderò senz’altro!

  18. Immagininversi ha detto:

    Mi hai decisamente incuriosito. Lo vedrò prestissimo.
    Tu non mi hai detto cosa ne pensi? https://immaginiinversi.wordpress.com/2015/01/15/big-eyes-tim-burton-2014/

  19. catia1970 ha detto:

    Grazie per il consiglio, capita in un momento della mia vita in cui il baseball e’ parte integrante , visto che mio figlio di 8 anni si è appassionato a questo sport. Quindi ti ringrazio per il consiglio, vedrò sicuramente questo film sia perché mi piace viaggiare e sia perché tratta del baseball. Poi ti farò sapere le mie impressioni, Buonaserata!

  20. Myriam Petrini ha detto:

    Clint Eastwood è un regista che ha sempre avuto idee interessanti e vincenti, ma questo film non l’ho trovato affascinante come alcuni suoi precedenti; credo che i suoi più belli e veri, crudi, siano Gran Torino, Changeling, Mystic River e Million Dollar Baby. Poi trovo Il Sergente Gunny molto divertente soprattutto nelle parti in cui lui cerca di capire le donne XD https://cinemaliquido.wordpress.com/2015/03/02/my-works-dj-kaltesh3rz-new-film/

  21. gioianelli ha detto:

    Grazie di aver commentato un mio articolo e spero che continuerai a seguire il mio blog! https://gioiakawaii.wordpress.com/

  22. Viaggiando con Bea ha detto:

    Grazie per il suggerimento, cercherò di andare a vederlo. Ora sono proprio curiosa. Adoro Clint 🙂

  23. Neal Caffrey ha detto:

    Bell’articolo 🙂 Bravo

  24. gabrieleasca ha detto:

    Film stupendo e bellissimo anche questo sito, complimenti

  25. Non mi sono dimenticato di te, anzi questo film l’ho visto il giorno stesso. Clint Eastwood uno dei miei attori preferiti, ma devo essere sincero: la trama non mi ha avvolto come speravo. Mettici che guardo circa due tre film al giorno in quanto è una delle mie passioni più grandi quella del cinema, e per questo sogno sempre di vedere il film meraviglioso che mi appassioni come altri in passato, mettici che forse la trama gioca su tematiche un po’ banalotte (l’abbandono e il rapporto padre-figlia, svolto a mio parere malissimo, lo sport-credo di aver visto cento film sul baseball), mettici tutto, ma questa è la mia conclusione. Il sito è bellissimo, mi ci sono fatto un giro e ci ritornerò, in più ti ringrazio comunque del film consigliatomi, ma cerco sempre di essere sincero, scusami se sembro presuntuoso o banalotto, non lo sono, cerco semplicemente di esporre le mie idee, che possono anche mutare, come avvenuto in passato con altri film, riguardandolo più volte.

  26. raffaellafoschini ha detto:

    Diciamocela tutta… I film di Eastwood sono una garanzia. Non ci delude mai a noi amanti del genere. Ogni volta che si va al cinema o in tv passa un suo film abbiamo la certezza matematica che quello che stiamo vedendo è un capolavoro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...