Adoro quest’uomo

cobra 5

Da bambino spendevo quasi tutti i soldi della paghetta in videocassette. Ogni fine settimana prendevo il mio borsellino, andavo da Blockbuster e mi mettevo alla disperata ricerca di un film che non avevo ancora visto.
Di tutte le videocassette che ho comprato in quegli anni, una più di tutte ha segnato la mia esistenza: L’eliminatore. Era un film d’azione da 10 e lode, con protagonista il mitico Arnold Schwarzenegger. Fu il mio primo action movie, e davvero non avrei potuto avere un battesimo migliore.
Da allora Arnold divenne uno dei miti della mia infanzia. Poco dopo scoprii il suo fratello gemello, Stallone, e fu un’altra folgorazione: trovai in lui lo stesso carisma, la stessa energia, la stessa grinta che avevano fatto di Schwarzenegger il mio eroe. Comprai tutte le videocassette sia dell’uno che dell’altro, e guardai ciascuna di esse con una devozione quasi religiosa.
Con gli anni la mia passione per Stallone non è affatto sparita. Al contrario, è aumentata: infatti portando avanti la saga dei Mercenari il buon Sylvester sta tenendo in vita praticamente da solo il genere dei film d’azione, e di questo gliene sono infinitamente grato.
Con queste premesse, era facile immaginare che mi sarei fiondato a vedere I mercenari 3 il giorno stesso dell’uscita. Così è stato, e sono proprio contento di averlo fatto.
La storia è molto semplice. La squadra dei Mercenari deve catturare un trafficante d’armi (Mel Gibson). Il primo tentativo è fallimentare: il cattivo riesce a fuggire, e un membro del team viene colpito quasi mortalmente. Questo flop fa credere a Barney (Sylvester Stallone) che sia giunta l’ora di mandare in pensione i suoi compagni d’armi: li congeda, e al loro posto ingaggia dei giovani di belle speranze.
Il secondo tentativo di catturare l’armaiolo va perfino peggio del primo: stavolta il cattivo non solo scappa, ma cattura uno per uno tutti i novellini di Barney e li rinchiude in un bunker armeno.
A quel punto Barney è costretto a richiamare i vecchi amici, e a tentare con loro una difficile operazione di salvataggio. Riusciranno a penetrare nel bunker? E una volta entrati, riusciranno ad uscirne tutti interi e con gli ostaggi sani e salvi?
Questa, in sintesi, la trama de I mercenari 3. Il bello è che tutto questo si potrebbe tranquillamente saltare. Quando vai a vedere un film d’azione non ti aspetti una storia raffinata, dei dialoghi sofisticati o dei personaggi di spessore: tutto ciò che chiedi sono sparatorie, esplosioni, scazzottate, corse folli in macchina eccetera. Ebbene, I mercenari 3 tutto questo te lo garantisce, e in quantità industriali. In più, ci sono una serie di chicche davvero deliziose: su tutte il cameo di Schwarzenegger, le citazioni che rimandano ai vecchi film di Stallone e soprattutto la scena finale, la più bella in assoluto.
Se non vi piacciono i film di puro intrattenimento, chiaramente questo titolo non fa per voi. Ma se avete voglia di un film che vi faccia staccare la spina per un paio d’ore e vi mandi su di giri con mille scene una più adrenalinica dell’altra, andate a vedere I mercenari 3: non resterete delusi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

78 risposte a Adoro quest’uomo

  1. Man from Mars ha detto:

    Non poteri essere più d’accordo: da film del genere devi avere ciò per cui sono stati fatti. Azione, esplosioni e spacconate anche un po’ inverosimili.
    Io ho adorato i film d’azione anni ’80/’90 di Sly e Schwarzy, ce n’è davvero per tutti i gusti. Sicuramente ricordi Commando, anche l’ottimo primo Predator e, ovviamente, Rambo, che è diventato un “duro” per antonomasia.
    Ho visto anche i primi due dei Mercenari e sì, mi sono piaciuti. li ho guardati con un sorriso (lo ammetto) vagamente inebetito! 🙂

    • wwayne ha detto:

      I miei film preferiti di Arnold, escludendo i titoli più scontati come Terminator, sono:
      1) L’eliminatore: Per il motivo detto sopra. : )
      2) Un film che hai citato tu, Commando. La sceneggiatura si basa su un presupposto trito e ritrito: al protagonista rubano la figlioletta, lui manco a dirlo s’incavola e riempie di piombo chiunque si trovi sul suo cammino. E’ uno spunto di trama inventato dagli scrittori western (lì erano gli indiani che rubavano i bambini ai bianchi), riciclato nei film western e da lì passato ai film d’azione. Solo Arnold poteva rendere interessante un film dalla trama così banale: Commando si regge interamente sul suo carisma, e tanto basta per farne un prodotto super riuscito.
      3) Una promessa è una promessa: In questo film Arnold sfodera una delle sue armi migliori, l’autoironia. Qui la “missione” non é abbattere questo o quell’esercito di cattivoni, ma scovare un giocattolo introvabile, chiesto per Natale dal suo figlioletto. Messo così sembra il classico film natalizio e zuccheroso a più non posso, e invece non é così: questa commedia ha un umorismo molto pungente, oltre che un ottimo ritmo, una buona sceneggiatura e tanti momenti di azione pura. Perché Arnold é fatto così: anche quando fa le commedie, non può trattenersi dallo sferrare qualche pugno qua e là.
      I migliori di Stallone invece, escludendo gli scontatissimi Rambo & Rocky, sono:
      1) Cop Land: Qui Stallone decide di fare il modesto, e si mette nei panni di un grassoccio sceriffo di provincia, con dei colleghi corrotti che credono di potergliela fare sotto il naso. L’hanno sottovalutato: lui si accorge delle loro losche trame e cerca di fargliela pagare. Il bello é COME decide di fargliela pagare: non imbracciando un mitra e riempiendoli di piombo come farebbe Rambo, ma usando il cervello. Qui Stallone non é l’impetuoso Achille, ma l’ astuto Ulisse. Davvero una grande prova d’attore, oltre che un grande film nel suo complesso.
      2) Cobra: Quando ho nostalgia degli anni 90, mi guardo una puntata di Beverly Hills 90210. Quando ho nostalgia degli anni 80, mi guardo Cobra. Questo film fotografa perfettamente le atmosfere di quegli anni, fin dalla scena iniziale nel supermercato. Ovviamente ci sono tanti altri dettagli che lo rendono indimenticabile: l’alchimia tra i 2 protagonisti (infatti stavano insieme anche nella vita), il senso di tragedia incombente che permea molte scene e una sceneggiatura davvero ottima per gli standard degli action movies. Stallone è molto sottovalutato anche come sceneggiatore, oltre che come attore.
      3) I falchi della notte: Il guaio di molti film d’azione é la mancanza di antagonisti all’altezza. Spesso il protagonista ammazza decine di cattivoni, ma sono tutti insignificanti: nessuno di loro sembra davvero in grado di sconfiggere il buono, e la loro presenza é un mero pretesto per giustificare i fiumi di sangue che presto o tardi cominceranno a scorrere. I falchi della notte é uno dei pochi action movies dove, riguardo agli antagonisti, si decide di puntare sulla qualità piuttosto che sulla quantità: invece di cento cattivi scialbi, qua ce n’é uno solo, ma é così inquietante e pericoloso che te la fai addosso solo a guardarlo. In questo film Rutger Hauer riesce nell’ impresa di rubare la scena a Stallone.
      Se ti manca qualcuno di questi film, ti straconsiglio di recuperarlo: mi ringrazierai. : ) Grazie per il commento! : )

      • Man from Mars ha detto:

        Ovviamente mi manca qualche film: contro di te non c’è gara, almeno per me! Mi hai ricordato Cobra che è un filmaccio davvero truzzo (non per questo meno godibile!).
        Stallone e Schwarzenegger hanno davvero fatto la storia dei film d’azione e grazie alla loro popolarità consolidata hanno potuto confrontarsi anche con ruoli più ironici per la loro “figura”. Mi viene sempre da pensare a “I gemelli” (Schwarzy/De Vito, stranissima coppia).

      • Man from Mars ha detto:

        Oh, e grazie per la risposta! 🙂

      • wwayne ha detto:

        Grazie a te per il piacevole scambio! : )

  2. marco 101984 ha detto:

    Stallone, per quanto possa apparire assurdo visto la sua immagine, è in realtà un grande attore. In ogni film da lui interpretato dà sempre il massimo e riesce a calarsi interamente nella parte, dando un’anima ai suoi personaggi. Il fisico imponente da solo non basterebbe, il mitico Sly ha anche una buona espressività ed è capace anche di dare un’intesa profondità psicologica ai suoi personaggi (al contrario, per esempio, del sopravvalutato Mel Gibson)

  3. cristinadellamore ha detto:

    Commando l’ho visto, non c’è abbastanza sesso ma parecchia violenza. Mi è piaciuto moltissimo quando lui dice: Ho mentito, e ammazza il cattivo che aveva promesso di lasciare vivo

    • wwayne ha detto:

      Anch’io ricordo moltissime scene di Commando, è davvero un film straordinario. La scena che citi tu, poi, è una delle più belle in assoluto. Grazie per il commento! : )

  4. rpmatthew ha detto:

    Finalmente sei tornato! Scusa, ma per questa settimana sarò molto occupato e assente sul blog. Pur non avendo visto nessuno dei tre dei mercenari, sono molto d’accordo con la tua recensione, perché so che quando elogi un film, è perché se lo merita.
    Ancora bentornato

  5. ninì sugar ha detto:

    il mio film preferito con lui? Over the Top!

  6. alessandroboriani ha detto:

    Stallone ha sfoderato, in tempi recenti, uno sguardo d’autore che molti supposti colleghi si sognano. Basterebbe solo la grandezza di un film come Rocky Balboa (apertura e chiusura sono due capolavori) per rendergli onore.

  7. The Butcher ha detto:

    Stallone lo si ama perché sa essere un personaggio carismatico. Per quanto riguarda il progetto “Mercenari” è stato davvero un ottima mossa. Il fatto di fare una rimpatriata con tutti gli attori che hanno fatto la storia dell’action movie degli anni ’80/90 lo sempre considerata una bell’idea. Di certo a vedere i Mercenari l’intrattenimento è assicurato. Ottimo articolo 😉

  8. miqenrugh ha detto:

    Non è il mio genere… ma ogni tanto ci vuole davvero un film del genere che non ti scervelli e ti godi soltanto i tafferugli plateali dei personaggi 😀

  9. Alice Zielo ha detto:

    Grandi attori,,,,e non è un caso se ancora fanno film alla loro età..e chi se ne frega se non hanno sbancato al botteghino! Un Rocky in tv…lo si rivede anche mille volte con lo stesso entusiasmo!

  10. lapinsu ha detto:

    Stallone è il classico esempio di come, pur non essendo bravi attori, si possa diventare un’icona del cinema.
    I suoi personaggi trascendono l’aspetto cinematografico e diventano dei topos: Rocky e Rambo sono molto di più che un pugile e un soldato, sono la fotografia di una generazione e di una nazione, incarnano la speranza e la fede che dovrebbe animare ciascuno di noi, infondono paternale sicurezza come solo gli zii vecchi e saggi sanno fare.
    Vidi il primo Mercenari con scetticismo (pensavo fosse una cavolata) invece Stallone, dopo anni di oblio, aveva di nuovo fatto centro. Certo, non era un capolavoro di genere come gli ormai datati Over the top o Tango e Cash, ma comunque un gran bel film. E il secondo non era sceso di livello per niente. Mi aspettavo quindi che il terzo (e temo ultimo) capitolo della saga mantenesse la qualità dei due predecessori, perciò la tua recensione ha confermato in pieno le mie supposizioni.
    Non vedo l’ora di vederlo e già so che mi piacerà. Anche se non potrebbe essere altrimenti.

    • wwayne ha detto:

      Il tuo commento è bellissimo, e lo condivido parola per parola. Grazie per averlo condiviso.
      Hai ragione quando scrivi che Stallone sta invecchiando come il vino: come hai sottolineato nella tua recensione (http://lapinsu.wordpress.com/2014/03/21/escape-plan-ovvero-sly-schwarzy-goduria/), oltre alla saga dei Mercenari anche Escape Plan è un altro suo film recente di altissimo livello.
      E a proposito delle tue recensioni: John Cusack non dice nulla neanche a me, ma ci sono 2 film con lui che mi sono piaciuti, “Ombre e nebbia” e “The Butler.” Il primo è di Woody Allen, e come tutti i suoi film può piacere o non piacere; The Butler invece è un vero filmone, te lo raccomando ad occhi chiusi. A presto! : )

      • lapinsu ha detto:

        Verissimo, Stallone migliora invecchiando. Merito suo (è un grande autore e un bravo regista, quando ci si mette di impegno) ma anche di un cinema che si sta appiattendo pericolosamente.

        Per quanto riguarda Cusack, pur non amando molto ci sono 3 suoi film che mi sento di consigliare:
        – Mezzanotte nel giardino nel bene e del male (l’hai più recuperato?)
        – Alta Fedeltà
        – I perfetti innamorati (commedia spassosissima)

        Sono film così belli e delicati, che neppure la sua insipienza riesce a sminuirli.

      • wwayne ha detto:

        Mezzanotte nel giardino nel bene e del male ce l’ho ancora sullo scaffale, e prometto che lo guarderò presto.
        Alta fedeltà e I perfetti innamorati non li avrei mai visti senza la tua segnalazione. Avrai presto il mio parere anche su questi titoli! : )

      • lapinsu ha detto:

        Alta fedeltà e I perfetti innamorati sono tra i pochissimi film consigliati da mia moglie (gran donna ma con pessimi giusti cinematografici) che ho gradito. Aspetto tutte news!

  11. Madonna Eloisa ha detto:

    Rimango una fan sfegatata e innamorata di Schwarzenegger anche ora che è fuori forma (anche se si è rimesso dopo gli anni da governatore e i problemi di salute) e Stallone non è mai stato un preferito, per quanto Rambo e Rocky siano davvero due icone. Da una che aveva in camera il poster di Commando non si può chiedere altro.
    In questo film però Stallone fa davvero un gran personaggio perché non ruba la scena a nessuno, ma rimane il perno attorno a cui tutti girano. Si meritava di certo la scena finale.

  12. admin1962 ha detto:

    Ciao Wayne, complimenti per il blog!
    Per quanto riguarda i vecchi eroi degli action films capisco perfettamente il piacere di staccare la spina per qualche ora ed ho goduto di quest’arte tante volte.
    Oggi però devo dire che sono diventato ipercritico … forse sono fuori tempo massimo per questo genere o forse sono in un periodo troppo complicato per riuscire a rilassarmi con Arnold e Silvester! Ai posteri l’ardua sentenza! 😉

    • wwayne ha detto:

      Anche a me capita che un film mi susciti sensazioni positive o negative a seconda del periodo in cui lo guardo. Sono convinto che, se darai una chance ad Arnold e Sly in un periodo meno complicato, ritroverai lo stesso piacere delle prime volte. Grazie mille per i complimenti e per il commento! : )

  13. BlondyWitch ha detto:

    Bè di sicuro è un grande attore! Ha sempre interpretato ruoli da forzuto, ma devo dire che io ad esempio ho apprezzato tantissimo la pellicola in cui faceva in gangster con la mamma che gli stava sempre dietro…Non ricordo bene il titolo, ma era spassosissimo! 🙂 Proprio in settimana se non sbaglio c’è in previsione in tv i Mercenari 2…quasi quasi….Baci grandi e buon inizio settimana!
    Claudia

    • wwayne ha detto:

      Il film a cui fai riferimento è Fermati o mamma spara. E faresti benissimo a guardarti I mercenari 2, è davvero un film molto adrenalinico e anche molto ironico. Grazie per il commento! : )

  14. lapinsu ha detto:

    Proprio stanotte mi son rivisto Cobra. Che filmone, cavolo. Non lo ricordavo così bello. Musiche spettrali, atmosfere dark, Sly più coattone che mai. Fenomenale.
    Sono stato costretto addirittura a modificare il mio voto su IMDB, alzandolo a 7. Non so proprio perchè a suo tempo gli diedi un misero 6.

    • wwayne ha detto:

      E poi il cattivo super inquietante, la sensualità delle scene con Brigitte Nielsen, la scena finale nel magazzino in fiamme… CAPOLAVORO ASSOLUTO. Mi hai fatto venir voglia di rivederlo anch’io! : )

      • lapinsu ha detto:

        I prodotti di qualità (film, ma anche film, serietv, libri) sono quelli che hanno sempre qualcosa di nuovo da dire a stimolare nello spettatore. E’ per questo che capita di rivedere con piacere un film di Stallone anni 80, mentre tante commediucole o filmetti più recenti basta vederli una volta sola.
        Involontariamente hai introdotto il post che pubblicherà dopo pranzo 🙂

        PS: ho già pronti da rivedere anche I falchi della notte: questo tuo post è stato deleterio… mi ha messo di rivedere tutte le sue chicche… de sto passo recuperò prure Over the top 😀

  15. Aussie Mazz ha detto:

    A me sembra invece che ci sia una sovrabbondanza di film d’azione nelle sale. Il problema, semmai, è che non si vedono all’orizzonte degni eredi Sly e Schwarzy. Sì, ci sono i Vin Diesel, i Dwayne Johnson… ma non è la stessa cosa.
    Personalmente non sono stato un fan di vecchia data di queste glorie, anzi, a parte qualcosina qua e là, in un certo senso il mio primo film con loro è stato “I mercenari 2” (pollice decisamente su, comunque). E sì, immagino di aver sconvolto gli aficionados di questi attori palesando la mia ignoranza in materia.
    Comunque mi sono fermato a metà articolo: non volevo rovinarmi la trama de “I mercenari 3”!

  16. Personaggio in cerca d'Autore ha detto:

    Caro wwayne, incassato il tuo ottimo consiglio in merito alla ‘giovinezza’, non posso a mia volta esimermi dal segnalarti la mia personalissima recensione di questo stesso film:
    Raccontami ‘sto film: “I mercenari 3″ (sottotitolo: gli esodati)
    Oddio, più che una recensione, è un gigantesco spoiler… eh eh eh!

    • wwayne ha detto:

      Hai dimostrato grande lucidità nel mettere in luce tutti i buchi narrativi della trama, e soprattutto ho apprezzato molto il tuo humour. Davvero un’ottima recensione. Grazie per averla condivisa sul mio blog! : )

  17. luc4ever ha detto:

    Come per te, Stallone è uno dei miti della mia infanzia! La rappresentazione del “Attore fisico” per eccellenza, ma che sa regalare anche tante emozioni. Riguarderei Rocky 2 giorno dopo giorno!

  18. BELLI DA MORIRE ha detto:

    io adoro stallone, il mio primo film con lui è stato Rocky, che fu anche il suo primo film… dicono sia poco espressivo ma a me piace un sacco… è tra i miei attori preferiti, anche se il mio mito è Daniel Day Lewis… hai scritto qualcosa su di lui? 🙂

  19. Quando ero piccola, i momenti padre-figlia,consistevano nella visione di uno dei film di Sylvester Stallone…quanti bei ricordi!

    • wwayne ha detto:

      Tuo padre ti ha cresciuta molto bene. Mi fa molto piacere che il mio post ti abbia fatto riaffiorare dei bei ricordi. Grazie per averli condivisi sul mio blog! : )

  20. OrsoSolitario ha detto:

    A me i film d’azione piacciono molto, ricordo con molta emozione quando ho guardato il primo Terminator a casa con il fantastico Arnold Schwarzenegger, fu un film che mi impressionò tantissimo. Ma anche Stallone vuole la sua parte, io credo che dopo il primo Rambo, chi non ha parlato a scuola di questi film?? E’ stata pura emozione. Devo dire una cosa però, “I Mercenari” non l’ho visto, non lo so non mi attirava come film, però quello che sto leggendo nei commenti, e che anche io affermo è che attori come Armold e Stallone non ci saranno nella storia del Cinema, quindi provvederò alla visione ti questa trilogia de: “I Marcenari”.

    Grazie wwayne per aver commentato il mio articolo!!

  21. occidentecomeedipo ha detto:

    Io non sono una grande esperta di cinema, non sono fan per esempio dei film di Tarantino e per questo, una persona mi ha detto che sono ignorante, che se non studio e non capisco le cose è ovvio che non posso apprezzare la bellezza dei suoi meravigliosi film. Sarà.
    Comunque, nella mia immensa ignoranza (forse ha ragione il tizio) posso confermare quello che hai detto tu nel post, che Stallone è un grandissimo attore e è uno dei migliori rappresentanti del genere dei film d’azione, che sono bellissimi film con tutta quella suspense, quei salvataggi all’ultimo minuto e l’happy ending, la vittoria dei buoni, che è sempre piacevole da vedere!
    Non ho visto I Mercenari, a questo punto immagino io debba provvedere!

    • wwayne ha detto:

      Non sentirti un’ignorante solo perché non ami Tarantino: in quel caso è una questione di gusti, non di cultura.
      Mi fa molto piacere che anche tu apprezzi il talento recitativo di Stallone e i film d’azione. I mercenari 3 è un’autentica perla del genere, quindi sono convinto che ti piacerà moltissimo. Grazie per il commento! : )

  22. gebba ha detto:

    Stallone è a parer mio il numero 1.
    Non me ne voglia Arnold.
    La differenza sta nel come si presenta.
    Arnold è nei suoi film il migliore del suo genere.
    guerriero, poliziotto , soldato , ecc…
    Stallone è L’ETERNO SOFFERENTE INCOMPRESO che alla fine se la prende anche un po’ nel sedere in qualche modo.
    cioè dico io che è più realistico. inoltre presenza scenica enorme di Sly rispetto Arnold.
    non capisco come si faccia a premiare come peggior attore o addirittura regista o colonna sonora nei suoi film.
    Capolavoro assoluto a parer mio OVER THE TOP , SORVEGLIATO SPECIALE oltre ai soliti e solidissimi RAMBO E ROCKY .

    • wwayne ha detto:

      Il tuo commento è bellissimo, e le tue considerazioni sono molto acute. Soprattutto quando parli della presenza scenica di Sly: è davvero una cosa impressionante. Grazie per il commento! : )

  23. angela ha detto:

    Anch’io sono corsa al cinema a vedere I Mercenari (e anzi spero si faccia anche un quarto). Però, se dovessi dire davvero a quale film con Stallone sono più affezionata… Sorvegliato Speciale: lì sa far innamorare.

    • wwayne ha detto:

      Per me è indimenticabile anche Cop Land: lì Stallone fornì un’interpretazione di altissimo livello, come tutto il film d’altronde. Grazie per il commento! : )

  24. Domenico ha detto:

    Grande Schwarzenegger, pensa che io l’ho apprezzato piuttosto nelle commedie perchè era buffo vedere questo colosso a fare il comico.

    • wwayne ha detto:

      Hai perfettamente ragione: Arnold è un attore completo, e quindi forniva ottime prestazioni anche nei film comici. Il mio preferito è “Una promessa è una promessa”: da bambino l’avrò visto mille volte! : ) Grazie per il commento! : )

  25. Daniel Melli ha detto:

    Attori anzi, personaggi così a cui basta la loro partecipazione per rendere un film unico sarà difficile trovarne ancora, ogni volta che appaiono ti fanno sempre divertire. Oggi purtroppo c’è davvero poco ricambio e gli unici che vedo bene in questo ruolo di badass sono ovviamente Statham e Daniel Craig anche se quest’ultimo ha un po’ abbandonato questo genere di film.

    • wwayne ha detto:

      Sono completamente d’accordo: nel genere action c’è stato poco ricambio generazionale. Anche perché gli attori carismatici della generazione successiva a quella di Arnold e Sly hanno preferito buttarsi sui cinecomic piuttosto che sui film d’azione. La loro scelta è perfettamente legittima: i film di supereroi stanno soppiantando gli action movies nel gradimento popolare (e in molti casi anche nella qualità artistica), quindi è comprensibile che gli attori carismatici di oggi preferiscano indossare un mantello anziché imbracciare un kalashnikov.
      Per fortuna nel genere action qualcuno che porta avanti la baracca c’è ancora: oltre a Statham cito anche Liam Neeson, che dopo anni passati a fare film d’autore si è reinventato come eroe dei film d’azione, riuscendoci alla stragrande. Anche Denzel Washington ha fatto una cosa simile recitando in The Equalizer, ma dobbiamo ancora vedere se la sua incursione nel genere action è stato un caso isolato o se invece vorrà ripetere l’esperienza. Grazie ancora per i tuoi ottimi interventi! : )

      • irregolare ha detto:

        Denzel Washington aveva già fatto film da duro anche se non proprio d’azione, tipo American Gangster.
        Grande Stallone! Anche io amo molti suoi film e la saga dei Mercenari me la sono stragoduta al cinema!

      • wwayne ha detto:

        Io invece ho potuto gustarmi in sala soltanto I mercenari 2 e 3: il primo lo vidi con grandissimo ritardo su SKY. Non ricordo perché me lo persi al cinema: probabilmente uscì in un periodo in cui ero troppo impegnato per andarlo a vedere. Ad ogni modo, film così “grintosi” è meglio vederli sul grande schermo, perché risultano ancora più trascinanti. Grazie per il commento! : )

  26. Andrea Collaro ha detto:

    Ciao,
    vedo che dai molto spazio a Mercenari (una serie che mi attira tantissimo ma di cui ancora non visto neanche un film, e ai film che hanno portato al successo attori come Swarzy e Stallone. Ma non citi (e neanche chi ti segue lo fa) film come TERMINATOR e RAMBO che sono i due film che mi hanno fatto conoscere (e amare) questi personaggioni! Questo denota classe da parte tua e una conoscenza dei non solo film conosciuti da tutti, ma anche quelli di “nicchia”. Complimenti 🙂 Ma, per me, non si può parlare di Swarzy senza parlare di Terminator.
    Per quanto riguarda quelli che hai citato, alcuni li conosco, altri no. Recupererò. Grazie.

    Vedo, tra l’altro, che sei un ottimo cinefilo (come me) e ti piace parlare di film e di attori. Se ti interessa, tra le altre cose io mi occupo (ma solo come hobby personale) di scrivere trame e commenti sui film che vedo (che spaziano su ogni genere possibile). Trovi la pagina su FB. Fammi sapere se sei interessato (grazie del commento alla mia pagina) 😉

    • wwayne ha detto:

      Hai colto in pieno lo spirito del mio blog: dare spazio soprattutto a libri e film “di nicchia”, che hanno avuto meno successo di quanto meritassero. Sapere che c’è qualcuno che li scopre grazie a me è sempre una grande soddisfazione.
      Riguardo alla proposta che mi hai fatto, devo valutarla con attenzione: come avrai notato, a stento trovo il tempo e le idee per aggiornare il mio, di blog. Comunque, ti prego di inviarmi i dettagli (soprattutto il link della pagina FB) a wwayne@hotmail.it. Anche se non dovesse andare in porto, ti ringrazio per i complimenti, per il commento e per aver pensato a me! : )

  27. Rospo ha detto:

    E sia! Appena lo trovo lo guarderò con piacere 😀

  28. Darkon Draconius ha detto:

    In un altro blog (se non erro, quello di neve bianca) mi hai chiesto di cosa ne penso della tua recensione. La trovo molto convincente e ricca, anticipa la trama ma è quello di cui bisogna aspettarsi in una recensione. Premetto una cosa: quella del mercenario non è esattamente una “corsa all’oro” o una questione solo di soldi: si tratta di una vera e propria passione nei casi più…come dire “standard” (se mi è concesso dirlo) come di quelli che lavorano per le PMC. Per altri, che lavorano per altre “organizzazioni” si tratta solo di una mucca da mungere il più possibile a rischio della propria vita e con metodi non esattamente politicamente corretti. Cmq, sta di fatto che sta diventando un lavoro fra i più ben retribuiti e la cosa mi ha sempre affascinato. Come te, Stallone e Arny mi hanno sempre affascinato e il lavoro di mercenari mi ha sempre attratto, ben consapevole che per uno come me, sarebbe impossibile entrare in quel giro (che è per giunta ufficializzato, con tanto di scuola in Romania).
    Concludo dicendo che ho messo il tuo blog nei miei preferiti, se ti fa piacere, puoi passare dal mio e dirmi che ne pensi dei miei articoli, sei il benvenuto. Ciao!

    Draconius

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...