Chiudiamo in bellezza

get over it 2

Ognuno di noi ha una serie tv che l’ha accompagnato per tutta la sua crescita, e che gli fa scaldare il cuore soltanto a sentirla nominare. La mia è Beverly Hills 90210: è stato il primo telefilm pensato per un pubblico di adolescenti, e io ho avuto la fortuna sfacciata di poterlo vedere proprio mentre facevo il liceo.
Da quando è finito, sono continuamente alla ricerca di film e serie tv ambientati nei licei americani. Soltanto a vedere un corridoio con gli armadietti ai lati mi sciolgo dalla nostalgia e dalla commozione. E’ stato soprattutto per questo che ho guardato quell’autentico gioiellino che è Get over it.
I protagonisti di questo film sono i ragazzi di una classe all’ultimo anno di liceo. Stanno per andare all’università, ma prima di allora ci sono diverse cose da fare: una di queste è la recita di fine anno, una versione moderna del Sogno di una notte di mezza Estate di Shakespeare.
Il film ruota soprattutto attorno alla preparazione di quest’evento, al quale i ragazzi tengono moltissimo: non tanto per il voto in letteratura, quanto piuttosto perché vogliono chiudere in bellezza, e lasciare il liceo con l’orgoglio di aver fatto qualcosa di bello.
Piano piano lo spettatore conosce sempre meglio i vari attori della commedia, e si affeziona sempre di più ad ognuno di loro: in particolare il film si concentra su Berke e Kelly, due ragazzi che nella recita hanno una parte di contorno, e che cominciano ad innamorarsi l’uno dell’altra senza neanche accorgersene, con la spontaneità tipica di quegli anni.
Il momento più bello del film è senza dubbio quello in cui tutti i ragazzi cantano e ballano sulle note di September degli Earth, Wind & Fire: in quel momento è tangibile l’affiatamento che c’è tra di loro, e che senza dubbio c’era anche tra i veri attori del film.
Un altro grande pregio di Get over it è il suo irresistibile umorismo: la trama è ricca di scene comiche riuscitissime, che impreziosiscono ancora di più un film già di per sé adorabile.
Ho guardato Get over it aspettandomi di vedere una stupida commedia americana, e invece ho scoperto che l’unico stupido ero io. Chiedo scusa ai ragazzi di Get over it, e li ringrazio per aver realizzato un film che mi è davvero rimasto nel cuore.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

166 risposte a Chiudiamo in bellezza

  1. alessioblasetti ha detto:

    Già, grandissimo telefilm (una volta li chiamavamo così), mi piaceva molto Kelly…

    • alessioblasetti ha detto:

      il film invece dovrò vederlo, merita?

      • wwayne ha detto:

        Mi fa molto piacere che anche tu apprezzassi Beverly Hills 90210. Il mio personaggio preferito invece era Brandon: era il bravo ragazzo per eccellenza, come potevo non identificarmi? : )
        Il film merita moltissimo, e sono convinto che lo adorerai anche tu. Visto che siamo entrambi appassionati di musica, ti lascio una canzone, anch’essa degli Earth, Wind & Fire:

        Grazie per il commento! : )

  2. Simona ha detto:

    Un bel telefilm 🙂 Buon sabato

  3. SaraTricoli ha detto:

    Caspiterina l’entusiasmo che mi comunichi nel parlare di questo film mi ha rapita ☺️ devo vederlo anch’io 👍
    Poi adoro questi telefilm e film ( anch’io ho una passione per gli armadietti, quanto li ho sognati da ragazza 😄)
    Grazie d buon sabato 😘

    • wwayne ha detto:

      Gli armadietti sono un dettaglio fondamentale. In Beverly Hills 90210 le chiacchierate davanti agli armadietti (e ovviamente al Peach Pit) erano uno dei momenti più magici di tutta la serie. Grazie a te per il commento, e buon Sabato anche da parte mia! : )

  4. photoforeverblog ha detto:

    Buongiorno io sono tra quelli del 1972 .
    Sono creciuto con la serie televisiva di Super Car , A Team , Happy Days .
    Queste sono le serie televisive che seguivo sempre .
    Ciao e buon fine settimana

    • wwayne ha detto:

      Due anni fa SKY mandò in onda Happy Days per qualche mese, e io lo guardavo estasiato ogni volta che potevo. Quando venne rimosso dalla programmazione per me fu un vero trauma.
      E’ un vero peccato che SKY non creda in questa serie, perché é un telefilm di notevole spessore. Anche le ultime stagioni, quelle che secondo molti fan sono le peggiori della serie, sono comunque di buona (quando non ottima) qualità. E poi diciamocelo, Fonzie ha un tale carisma che non importa se tutto il resto é scialbo, basta metterlo sulla scena e hai già creato uno spettacolo.
      Colgo l’occasione per segnalarti questo blog, il cui gestore è anch’egli un fan sfegatato di Supercar e dell’A – Team: https://lapinsu.wordpress.com/. Grazie per il commento, e buon fine settimana anche a te! : )

  5. Tania Rigo ha detto:

    Complimenti bella recensione! Lo guarderò!

  6. Dreamer ha detto:

    Il film che hai presentato mi ispira molto!
    Per quanto riguarda le serie che ci hanno seguiti per un lungo periodo di tempo bhe…io ho appena finito di riguardarmi tutte le stagioni di Friends perchè per me è un ricordo molto bello: quando ero piccolina e lo trasmettevano in tv i miei genitori lo guardavano sempre e anche se non capivo le battute stavo lì con loro, sopratutto perchè adoravo quando, partita la sigla, mio papà mi faceva ridere mettendosi a ballare…quanti ricordi :’)

    • wwayne ha detto:

      Anch’io ho fatto la stessa cosa con Beverly Hills 90210: dopo averlo visto a spizzichi e bocconi durante la mia adolescenza, qualche anno fa mi sono messo a riguardarlo tutto dalla prima all’ultima puntata. Ci ho messo due anni e due mesi, dal Settembre 2008 al Novembre 2010, ma ne è stravalsa la pena. Grazie per il commento! : )

  7. Antonella ha detto:

    Anch’io ho visto la serie citata!!! Bella, bella da morire!!!
    Il film mi è sfuggito, prometto di cercarlo e vederlo.
    Si è parlato di teen-ager, recite scolastiche, scherzi goliardici, armadietti, balli ecc. ecc. allora perché non guardare Grease con John Travolta e Olivia Newton-John? E’ un film che ho visto un infinita’ di volte, e ad ogni passaggio lo trovo sempre più bello, divertente, simpatico, ironico … dargli un’occhiata anche solo per curiosità non può certo far male.
    Buona giornata e alla prossima 🤓😊😄

  8. David Di Luca ha detto:

    Il Liceo è stato un periodo fantastico della mia vita. Poco americano, ma molto ricco di bei ricordi….

    • wwayne ha detto:

      Anche per me. La mia esperienza liceale batte quella universitaria 10 a zero: all’università infatti i rapporti umani sono molto più tenui, perché i tuoi compagni sono troppi, il tempo che passate insieme è troppo poco, e più in generale non c’è più quell’atmosfera intima, di condivisione di tutto tipica del liceo. Grazie per il commento! : )

  9. CINEBLOG ha detto:

    Ottimo!! I tuoi interventi sono sempre molto belli e graditi.
    Buona giornata 🤓😊👌🏻

  10. HolySheets ha detto:

    credo proprio che mi regalerò una gioia e lo guarderò ahah 😀 bel post e se ti va passa dal mio..

  11. lincet ha detto:

    E’ speciale la passione che traspare nel tuo blog.
    Grazie . Io vado pochissimo al cinema, e vedo anche poca televisione, un pò perchè non ho tempo, un pò perchè non è condiviso da chi mi sta vicino, quindi attraverso i tuoi post, scopro qualcosa di nuovo, e ricordo certe atmosfere. un caro saluto

  12. Donato Capozzi ha detto:

    Io ricordo con piacere “Bayside School” andato in onda (credo) nella prima metà degli anni ’90.

    • wwayne ha detto:

      Pensa che Bayside School aveva un’attrice in comune con Beverly Hills 90210: Tiffani Amber Thiessen. Non mi sta particolarmente simpatica, perché ritengo che l’introduzione del suo personaggio (Valerie) sia una delle cause del declino di Beverly Hills 90210. Fino a quel momento i ragazzi della serie andavano tutti d’amore e d’accordo tra di loro, e i problemi venivano sempre da persone esterne al gruppo: poi è arrivata lei, che era una fonte inesauribile di zizzania e quindi ha rovinato parzialmente l’atmosfera delle prime stagioni. Non del tutto, ovviamente: anche negli episodi peggiori, Beverly Hills 90210 era sempre il miglior telefilm che ci fosse in circolazione a quei tempi. E ancora oggi è molto attuale e godibile. Grazie per il commento! : )

  13. mchan84 ha detto:

    Hallo! Il mio telefilm adolescenziale preferito è Dawson’s Creek, perché ero più nel periodo, sono “cresciuta” insieme a loro. Ho visto sporadicamente anche Beverly Hills 90210 quando ne trasmettevano le repliche che quando è andato in onda per la prima volta ero ancora alle elementari e preferivo i cartoni 😛
    Anche a me sono sempre piaciuti, e continuano a piacermi, i film ed i telefilm con protagonisti i liceali. Non so perché ma riescono a raccontare la vita in maniera semplice e con entusiasmo senza comunque tralasciare i problemi reali. E poi è proprio bella l’atmosfera del liceo americano con i suoi corridoi pieni di armadietti, le lezioni in classi diverse (avrei adorato quando ero io al liceo), le squadre sportive, i laboratori e le feste in palestra. Quindi grazie per il consiglio, lo metto nella lista dei film da vedere 😉
    Mchan

    • wwayne ha detto:

      Ottima decisione! E soprattutto ottimi gusti: Dawson’s Creek è un altro grande teen drama, e Dawson è uno dei miei personaggi televisivi preferiti. Al solito, ti lascio una canzone:

      Grazie per il commento! : )

  14. Giusy Lorenzini ha detto:

    Oh, sì, che me li ricordo! Ero un’adolescente e di conseguenza quei amori ci facevano sognare…eccome!!!! Panta rei, porca miseria, ci si trova vecchi di colpo! Ciao wwayne, un abbraccio. Giusy

    • wwayne ha detto:

      Anche a me prende male se penso che l’ultima puntata di Beverly Hills 90210 risale addirittura al 2000… ed è quasi simbolico, anzi è una perfetta chiusura del cerchio che quel telefilm sia finito in quell’anno: è stato un’icona pop degli anni 90, e quindi è finito insieme a quel decennio. Al solito, ti lascio una canzone (ovviamente anni 90):

      Grazie per il commento, e un abbraccio anche da parte mia! : )

      • Giusy Lorenzini ha detto:

        Le ragazze spaziali, ah,ah,ah, sono invecchiate pure loro…e soprattutto sparite da un bel pezzo! Sai che ti dico? Che nostalgia del tempo che fu!!!!! Ciao 😊

  15. lapinsu ha detto:

    Vabbe questo film é chiaramente roba per me: devo recuperarlo immediatamente!
    Grazie per la dritta amico!

    • wwayne ha detto:

      Esatto! E lo è anche per un altro motivo: Kelly è interpretata da Kirsten Dunst! Chi fece il casting di quel film ha davvero un ottimo fiuto, perché in quella classe liceale oltre a lei c’erano anche altre due attrici dal grande futuro: Zoe Saldana e Mila Kunis. Grazie a te per il commento! : )

  16. Andrea Vitale ha detto:

    Non conosco il film, ma quando si va in zona adolescenziale comincia già a venirmi l’acquolina. Devo recuperarlo

  17. caterina rotondi ha detto:

    Che ti devo dì wwayne,in casa mia quando vinse la Cinquetti al festival di sanremo …comprammo la radio 🙂 pensa poi la TV quanti anni dopo mio padre la comprò, di scuola poi finiti le elementari mi sentivo così grande …che già lavoravo prima di finirle.Quando riuscivo a racimolarmi qualche spicciolo mi sentivo fortunata se riuscivo a comprarmi il giornaletto dei miei sogni,il grande Blek…oppure,Capitan Mick,che ero fortunata se finivo di leggerlo prima che mamma lo facesse sparire dalla circolazione.
    C’era sempre troppo da fare con 7 figli è poi la nonna…la commara..è la zia…la campagna…il cucito.
    Quando arrivo la Tv,il sabato sera era festa grande per me quando facevano Studio uno…oppure le commedie del grande Eduardo,oppure …I Promessi Sposi…con altri sceneggiati. Un altro mondo il mio.
    Ciao giovane wwayne.
    Caterina

  18. chiarachiarissima ha detto:

    Beverly Hills…che meraviglia!Anch’io ero appassionatissima. Cosa darei x rivedere qualche puntata!

    • wwayne ha detto:

      Anch’io farei i salti di gioia se qualche emittente rispolverasse Beverly Hills 90210. Mi piacerebbe rivedere in particolare le prime 3 stagioni, che sono la perfezione allo stato puro. Poi nella quarta stagione cominciò ad esserci qualche scricchiolio, e dalla quinta in poi partì il declino vero e proprio. Comunque, come dicevo a https://neversaynotoaphoto.wordpress.com/, anche negli episodi peggiori era sempre il miglior telefilm che ci fosse in circolazione a quei tempi. Grazie per il commento! : )

  19. Bagnarola ha detto:

    cercavo giusto un film da vedere 😉
    Beverly Hills resta tutt’ora iconico degli anni 80, troppo forte.

  20. Chiara_86 ha detto:

    Beverly Hills che ricordi 😀

    • wwayne ha detto:

      Lietissimo di averteli risvegliati! Ti dirò che mentre scrivevo il post anche a me tornava in mente un episodio dietro l’altro, e mi sono venuti perfino gli occhi lucidi. Grazie per il commento! : )

  21. gio24982 ha detto:

    Sai che a questo film non gli avrei dato una lira, e mi hai fatto venire voglia di vederlo? 🙂

    • wwayne ha detto:

      Allora ho raggiunto il mio obiettivo! : ) Come dicevo nel post, anch’io non mi aspettavo di vedere chissà quale filmone, e invece Get over it si è rivelato una piacevolissima sorpresa. Grazie per il commento! : )

  22. Claudio Capriolo ha detto:

    Nota a margine. Il mio labrador si chiama Puck proprio in riferimento al personaggio del Sogno: quando lo vidi per la prima volta – aveva un mese – mentre giocava con fratelli e cuginastri (una cucciolata di micetti nati lo stesso giorno dei cani) sembrava un folletto dispettoso, così pensai subito di dargli quel nome. Poi, per fortuna, ha invece dimostrato di essere il cane più dolce e affettuoso del pianeta 🙂

  23. Julian Vlad ha detto:

    Dopo una recensione così, drizzerò le antenne in attesa di un passaggio su Sky 🙂
    Non ho mai visto Beverly Hills 90210, anche se conosco un paio di interpreti.
    I miei telefilm preferiti da adolescente erano di genere action, come il già citato A-Team, a cui aggiungo Manimal e Airwolf. Menzione speciale a Renegades (La banda dei sette), che mi è rimasta nel cuore, sia perché è durata poco, sia per la presenza di Patrick_Swayze.

  24. gipsy1984 ha detto:

    Anche per me Beverly Hills ma ero alle elementari, temo che le serie cult della mia adolescenza siano state Baywatch e Dawson’s Creek!

    • wwayne ha detto:

      Anche Dawson’s Creek era un grandissimo teen drama. Dawson poi era un personaggio adorabile, il classico bravo ragazzo che chiunque vorrebbe per amico. Di Baywatch ricordo che era bellissima la sigla d’apertura:

      Grazie per il commento! : )

      • gipsy1984 ha detto:

        Troppo buonismo in Dawson’s creek forse, però ne ho un bel ricordo, alla fine ero una ragazzina, qualche anno fa hanno fatto le repliche e l’ho guardato tutto. Un altro telefilm che adoro perché è stato parte della gioventù (e riguardo sempre) è Una mamma per amica.

      • wwayne ha detto:

        Hai citato un’altra serie cult: un sacco di persone a me vicine erano delle superfan di Una mamma per amica. Queste persone sono tutte donne, tra l’altro: evidentemente noi uomini non riusciamo ad apprezzare questa serie dall’anima prettamente femminile. : ) Grazie ancora per la piacevole chiacchierata! : )

      • Fabio Arancio ha detto:

        Anchio ero un grande appassionato di Dawson’s Creek. Ai tempi, il personaggio che avrei tanto voluto avere come amico nella vita reale era Pacey, che era anche il mio personaggio preferito della serie…si insomma, “l’amico del cuore” di Dawson. Poi Potter, come amica…che figata di personaggio. Dawson, invece, mi è sempre stato ampiamente sulle palle 🙂

      • wwayne ha detto:

        La stragrande maggioranza dei fan di Dawson’s Creek la pensa esattamente come te. Per me invece vale il discorso opposto: Dawson lo trovavo perfetto, e Pacey estremamente irritante. Era il classico ragazzo che si crede mooolto più simpatico di quello che in realtà è. Per non parlare del modo a volte orrendo in cui trattava Joey: in quei momenti mi venivano sempre in mente frasi del tipo “Dawson non lo farebbe mai”, oppure “Joey sarebbe molto più felice adesso, se fosse rimasta con Dawson.” Ma le cose sono andate diversamente, per la tua gioia e con mio grande scorno. In fondo è questo il bello delle serie tv e delle storie corali in generale: ognuno si sceglie il proprio beniamino, fa per lui un tifo sfegatato, e alla fine della storia rimarrà più o meno soddisfatto a seconda di cosa decide lo sceneggiatore. Grazie per il commento! : )

  25. Letta tutta la recensione e devo dire che è invitante pure perché abbiamo un amore comune a quanto vedo… ti farò sapere non appena l’avrò visto

  26. Alessia ha detto:

    Allora, non ho idea di come funzionino i tag perchè questa è la prima volta, quindi anche se ti ho citato non so se mai ti arriverà una notifica di qualche tipo, quindi ti avviso personalmente: ti ho citato nel tag delle citazioni 🙂 Trovi qui l’articolo: https://scrittainparallelo.wordpress.com/2016/07/08/nel-paese-delle-citazioni-tag/
    Spero vivamente che tu voglia partecipare 😀
    Alessia xx

  27. bluebird90 ha detto:

    Mi hai fatto venire voglia di vedere come è questo telefilm e io non sono amante di questi generi. Credo che lo aggiungerò alla lista delle cose da guardare, grazie!

  28. kantlady ha detto:

    Sempre brava,ti abbraccio con affetto
    …li

  29. Pingback: Mi piace fotografare #TAG – The Other Side Of A Gamer

  30. unpensieroacaso ha detto:

    Ciao, se sei appassionato di film non puoi di certo non accettare questa “nomination” https://unpensieroacaso.wordpress.com/2016/07/08/cit/
    Spero tu ti unisca alla sfida 😉

  31. Mi hai fatto venire nostalgia! Anche io lo guardavo quando andavo alle superiori ❤

  32. orlando778 ha detto:

    Carissimo, grazie che sei passato. Come faccio a seguirti nel tuo blog?Buon Sole:-)

    • wwayne ha detto:

      Se scorri questo post fino in cima, a quel punto in fondo a destra dovrebbe apparirti la scritta “Iscriviti.” A proposito, anch’io mi sono appena iscritto al tuo! : ) Grazie a te per il commento! : )

  33. mylifeludo ha detto:

    Ciao wwayne, ti ricordi, mi hai dato molti suggerimenti che mi hanno aiutato, spero che mi darai altri consigli utili

  34. mylifeludo ha detto:

    Ti poi iscrivere al mio blog
    Ti ho inviato la risposta a quel commenti che mi hai mandato, spero che l hai letto e che mi continuerai a dare dei consigli, gli accetterò molto volentieri 🙂

  35. kasabake ha detto:

    IL RIFIUTO DELLA BREVITA’

    Sono in ritardo di circa dieci giorni dall’uscita del tuo post ed alla mia voglia di commentarlo: tante cose accadute in mezzo (lavoro, difficoltà, etc.) e tra esse, sempre, il mio rifiuto di darti una dozzinale risposta breve, una di quelle frasette di circostanza del tipo “sempre bravo”, “ottimo post” ed altre minchiate che servono solo per ricambiare un like da qualche parte, passando ad altre attività in fretta e con la coscienza pulita… oh no, con te non riesco, non con te che sei sempre nei miei confronti così, come dire, “presente” ed anche ricco di spunti e riflessioni e questo mi porta al secondo punto ed alla seconda rivelazione…

    L’EPIFANIA

    Cercavo, infatti, proprio ieri le parole giuste per descrivere il rapporto che ho con la lettura del tuo blog, per molti aspetti così diverso dal mio, eppure in qualche modo (strano e complesso) collegato… poi ho capito che ciò che ci lega e ci accomuna davvero non sono i gusti in senso assoluto (per certe cose terribilmente simili, come nel caso dell’arte schietta e senza orpelli di Fritz Lang o sull’epica del western della golden age e non la porcheria successiva revisionista, ma per altre cose invece diversissima), ma l’approccio a quella inesauribile fonte di fascinazione e creatività che è il pensiero laterale sulla rappresentazione della realtà… detta in altri termini, ci accomuna il fatto indiscutibile che tu ed io ci soffermiamo sempre a pensare anche ad altro, oltre a quello che vediamo sullo schermo, un pensiero che sembra figlio del cineforum, delle discussioni post-visione (tra alunni, amici, parenti, semplici conoscenti) e quindi dell’apertura alla socialità.

    Per te, Wwayne, così come per me, il cinema non è mai solo attività solipstica, ma in qualche modo motivo di discussione e persino di divulgazione.

    IL POST

    Vengo quindi allo specifico post, leggibile, sia chiaro, anche solo come semplice consiglio di visione, come sempre dettato in modo vivace e garbato: “Ho guardato Get over it aspettandomi di vedere una stupida commedia americana, e invece ho scoperto che l’unico stupido ero io. Chiedo scusa ai ragazzi di Get over it, e li ringrazio per aver realizzato un film che mi è davvero rimasto nel cuore”.
    Basterebbe questo, giusto?
    Ed infatti a molti basta: è un consiglio, guardate il film…

    Invece no, tu vai oltre, vedi la luce (non il buio) oltre la siepe, vedi la rugiada che brilla sulla canna da pesca, quell’istante in cui la luce del sole fa brillare delle inerti goccioline d’acqua ed è quel nulla, della durata di un battito di ciglia, quella cifra artistica che permette ad un animo sensibile come il tuo di capire come la pesca a mosca, in un capolavoro immortale quale senza discussione è “A River Runs Through It”, diviene persino sinonimo di vita stessa, perché, come spiega nel suo romanzo il professore d’inglese Maclean (da cui Redford ha tratto il suo meraviglioso film), se si riesce a capire il pesce ed il fiume e ad agire al meglio senza sprecare movimenti inutili, allora si intuisce che tutto questo (noi che peschiamo, il pesce che cerchiamo di prendere e l’acqua che ci scorre attorno ed il mondo dove ha luogo la nostra vita) sono tutti doni di Dio da usare con saggezza: tantissimo intorno ad una semplice canna da pesca ed ai suoi movimenti e così accade all’amore adolescenziale, ai film teen del genere scolastico e che tu stigmatizzi (usum delfini) con il paragone (mainstream) con la fiction abusata di Beverly Hills 90210 (la vidi anch’io, ma non mi entusiasmava, non quanto il tuo blog.. questioni di gusti e forse di età), ma assieme porgi al lettore il regalo stupendo del topos dell’armadietto e del Peach Pitt e lo fai nei commenti (per te sempre una sorta di note a margine, la confidenza che fai al lettore abituato a comprendere oltre la siepe e che spesso contengono considerazioni ancora puiù elevate di quelle presenti nel post stesso) e questo innalza il tutto di botto ed il tuo post su un film (ma poteva essere anche sulla fiction) diventa un post su un genere, un archetipo, un leitmotiv…

    Pensa che sto ancora elaborando cosa mi dicesti sui film di genere sportivo, su cui sto per scrivere e che affronterò proprio con un ringraziamento al tuo acume.

    Quindi?

    Il film non lo vedrò, ma leggerti è così bello e piacevole ed interessante e stimolante, che dovevo dirtelo, anche se in ritardo, con grande ritardo.. (sono quasi un paria di Word Press oramai, senza notifiche o tempo per avvicinarmi al pc ed allo smartphone.. ma va bene lo stesso…).

    • wwayne ha detto:

      Hai centrato il punto: per me i commenti degli altri bloggers sono fondamentali, perché mi danno l’opportunità di inserire tutta una serie di dettagli che nel post sono stati tagliati. Per questioni di brevità, perché sono lontani dall’argomento centrale del post e per mille altri motivi. E’ per questo che il mio blog senza i miei commentatori varrebbe meno di zero: sarebbe come un osso a cui il cane ha già tolto la carne, un albero che l’Inverno ha spogliato delle sue foglie, un bar d’Estate quando tutti i clienti abituali più simpatici sono andati in vacanza.
      Tu di questo bar sei uno degli habitués più affezionati, e per fortuna continui a bazzicarlo anche in questo periodo per te così impegnato. Peraltro, quando ci entri non è per prendere un caffé al volo e poi tornare in ufficio: no, prendi un bel boccale di birra alla spina, e ti siedi a chiacchierare lungamente con il gestore anche quando hai mille cose da fare. Di questo ti sono molto grato, e quindi stasera berrò una bionda alla tua salute. Grazie mille Kasabake! : )

  36. Kat ha detto:

    Ciao, ho appena finito di vedere Get Over It; l’ho trovato molto piacevole e poi basare una storia su un’opera di Shakespeare è sempre una garanzia. Non riesco a definirlo “musical” al 100% ma poco ci manca. La parte finale poi è riuscitissima, così come le canzoni dello spettacolo (quella di Kelly mi è piaciuta molto).
    Ti ringrazio per avermelo consigliato 🙂
    PS: non ho mai seguito interamente Beverly Hills 90210 (avevo solo dieci anni quando hanno trasmesso l’ultima stagione) ma ho adorato lo spin-off iniziato nel 2008. L’originale è di certo insuperabile per un fedelissimo come te, ma ti consiglio di dare lo stesso un’occhiata a questa serie… a meno che tu non lo abbia già fatto (?).

    • wwayne ha detto:

      Guardai la prima puntata, e ne interruppi la visione al primo stacco pubblicitario: quei pochi minuti bastarono a farmi capire che 90210, per quanto probabilmente meritevole, purtroppo non aveva la magia della serie originale.
      Mi fa molto piacere che anche tu abbia apprezzato Get over it. Posso chiederti dove l’hai trovato?

      • Kat ha detto:

        Capisco perfettamente; anche io ho difficoltà a guardare spin-off o remake di film/serie a cui tengo. Almeno ci hai provato 🙂
        L’ho trovato in streaming e in lingua originale.

      • wwayne ha detto:

        Io lo riguardo stasera: lo danno alle 22,45 su SKY Cinema Family. Grazie per la piacevole chiacchierata! : )

  37. CazzeggioDaTiffany ha detto:

    Anch’io ero una 90210-addicted.. Ora a riguardarlo però mi domando come facessimo a trovare Dylan un figo senza precedenti!!
    Tocca rituffarsi in atmosfere liceali con questo film dunque.. faremo questo sforzo 😉

    • wwayne ha detto:

      Ma infatti secondo me il vero golden boy di quella serie (fisicamente, caratterialmente, tuttamente) era di gran lunga Brandon. Era il figlio che tutti i genitori vorrebbero avere, l’amico perfetto, il fidanzato ideale. Davvero un personaggio straordinario.
      Il film lo trovi facilmente su ebay. Grazie per il commento! : )

  38. Julian Vlad ha detto:

    Update post visione: cogliendo la tua “soffiata” sulla programmazione Sky ho registrato e guardato questo film, e devo dire che mi è proprio piaciuto! Ho patito un po’ lo scotto di vedere versioni giovani di attori che avrei scoperto anni dopo e imparato ad apprezzare in performance più mature (in questa pellicola del 2001 c’è un cast in prospettiva di tutto rispetto, da Ben Foster a Kirsten Dunst, da Mila Kunis a Zoe Saldana, per non dimenticare il figlio d’arte Colin Hanks che ho “scoperto” solo da poco con la serie di Fargo), nel senso che l’effetto nostalgia del “come eravamo” mi ha un po’ limitato la capacità di immedesimarmi.
    Però il coinvolgimento musicale, come sempre nei film fatti bene per chi ami la musica, il tono e il ritmo d’insieme mi sono riusciti gradevoli più di quanto mi aspettassi, e contrariamente a ciò che penso di solito, l’happy end finale non mi è parso scontato e nemmeno banale, ma semplicemente il solo modo in cui il film potesse finire 🙂

    • wwayne ha detto:

      Esatto! Come hai detto tu, il film è pieno di future superstar, e questo ti fa capire che chi fece il casting di quel film ha davvero un ottimo fiuto.
      E al di là degli attori, è proprio il film nel suo complesso ad essere semplicemente adorabile. Mi fa molto piacere che anche tu l’abbia apprezzato. Grazie per avermi fatto conoscere la tua opinione! : )

  39. lapinsu ha detto:

    Approfitto di questo tuo post per segnalarti un film nel quale ha un ruolo fondamentale un attore che tu ami paritcolarmente: John Goodman.

    Il film in questione è 10 Cloverfield Lane

    Ti dico subito che nel film il buon John è il cattivo della situazione. So che tu non ami quando a Goodman viene assegnato il ruolo del villain, tuttavia (a differenza di altre prove come in The Gambler) qui la parte gli calza a pennello e lui, come suo solito, sfodera una prestazione sopraffina. Il fatto è che il suo personaggio, benchè cattivo, ha delle sfumature paternaliste e bonaccione e solo Goodman poteva sintetizzare col suo faccione questo spettro di personalità complesse e, solo apparantemente eterogenee.

    So che non ami i film ambientati in luoghi chiusi e so anche che hai una naturale avversione per le pellicole dove a Goodman viene affidato il ruolo del cattivo, tuttavia mi sento comunque di consigliarti caldamente di vedere questo film. Tra le altre cose, è anche ben fatto, sicuramente migliore del film apparentato con esso: Cloverfield (preciso che i due film non sono collegati, non sono prequel, sequel, spinoff, bensì sono accumunati solo dal nome, dall’ideatore – JJ Abrams – e dalla suspence).

    • wwayne ha detto:

      Ho googlato 10 Cloverfield Lane, e mi ha stupito moltissimo scoprire che è uscito quest’anno. Ormai da diversi anni consulto periodicamente le pagine dedicate a Goodman (Wikipedia, imdb eccetera) per sapere se ha un film in uscita, ma questo mi era proprio sfuggito. La descrizione che ne fai mi fa capire che merita moltissimo, quindi probabilmente lo guarderò subito dopo aver finito la seconda stagione di Daredevil.
      A proposito: adesso sono arrivato al sesto episodio, e ti dirò che non mi piace molto neanche il nuovo ciclo di episodi, quelli con Elektra co – protagonista. In particolare non mi piace il fatto che il suo personaggio sia stato in pratica snaturato: nel fumetto lei è molto più taciturna, e soprattutto non è una femme fatale nel senso classico del termine, ovvero una donna che usa il suo fascino per manipolare gli uomini come nel telefilm. Elektra è sì una femme fatale, ma perché è un’assassina a pagamento. E poi nel fumetto ha un costume e un arsenale di armi fighissimo, che inspiegabilmente la serie tv ha deciso di non sfruttare. L’unica speranza è che in futuro il personaggio arrivi ad essere via via più aderente al fumetto, come noto che sta accadendo con il sarto Melvin Potter.
      Comunque, c’è da dire che Daredevil è il mio fumetto preferito, e quindi è normale che io sia molto esigente. E’ come se tu ti trovassi a vedere un film sul Boss: probabilmente ogni minimo difetto ai tuoi occhi apparirebbe come un delitto da pena capitale. : ) Grazie mille per la preziosa dritta! : )

    • Fabio Arancio ha detto:

      Bello 10 Cloverfield Lane. L’ho visto a noleggio, in blu-ray, circa 2 mesi fà. Mi aspettavo qualcosa di solo discreto e invece mi sono ritrovato un film ancora più bello e luminoso della mia aspettativa.

      L’ho anche recensito: https://theorangeblogger.wordpress.com/2016/12/05/recensione-10-cloverfield-lane-quando-il-sequel-ha-qualcosa-da-dire/

      Comunque, una precisazione: 10 cloverfield lane è in tutto e per tutto collegato al primo, non è “il successore spirituale” (come se non fosse il sequel ufficiale), come è stato erroneamente detto, è esattamente il sequel. La storia che racconta è semplicemente un punto di vista parallelo o successivo ai fatti del primo, e si ricollega al suo predecessore in modo ufficiale. Infatti la volontà di ricollegarlo col primo ha poi azzoppato il finale, che poteva essere gestito diversamente (osservazione personale). Come anche detto dal regista e dallo sceneggiatore, è una delle storie che accadono nell’universo di Cloverfield, nonchè “un espansione del primo film”, come da loro espresso.
      Un altra precisazione: J..J. Abrams non è l’ideatore, ma bensì soltanto uno dei produttori 😉

      • wwayne ha detto:

        Apprezzo i tuoi commenti e la tua cultura cinematografica, ma ti consiglio di non usarla per correggere altri bloggers: rischi di risultare antipatico. Detto questo, chiaramente adesso la mia curiosità verso 10 Cloverfield Lane è schizzata alle stelle. Magari lo vedrò durante le vacanze di Natale. Corro a rispondere all’altro tuo commento! : )

      • Fabio Arancio ha detto:

        Non intendevo risultare antipatico, tutt’altro. E’ solo una discussione, e dato che si diceva che non aveva alcun legame, io ho voluto dire il contrario, in tutta tranquillità. Giusto per parlare, insomma. Tant’è che poi con l’inclusione della faccina ho voluto sottolineare il tono amichevole nei confronti dell’utente, apposta per non sembrare arrogante. Insomma non ho scritto “per correggere altri blogger e vantarmi”. Altrimenti, se pensassi di non poter dire qualcosa perche potrei risultare antipatico, finiremmo per non parlare più.

      • wwayne ha detto:

        Perdonami se ti ho frainteso. Come stamani, passo a risponderti anche dall’altra parte! : )

      • Fabio Arancio ha detto:

        Ci ero rimasto un pò male, ma va bene, tutto ok. 😉

  40. HolySheets ha detto:

    io lo guardavo da piccininina… comunque t’ho taggato in un post sul mio blog, se ti va rispondi al tag 😀 altrimenti grazie anche solo del pensiero!

  41. Overthere ha detto:

    Ciao 🙂 Sono follower, così ti seguo 😉

  42. rpmatthew ha detto:

    Caro wayne, mi dispiace non avere aggiornato il blog in questi mesi, ma sono successe un po’ di cose non molto piacevoli. Se vuoi saperne di più, a breve posteró per spiegare. Saluti, RPMatthew, anzi, ormai Matt

  43. SemplicementeSarah ha detto:

    I telefilm della mia infanzia erano l’uomo da se milioni di dollari e la donna bionica.
    Nella mia adolescenza adoravo Buffy e speravo nel lieto fine con Angel, ma non ci fu mai e li cominciai a realizzare cosa fosse il #neverajoy. Mai sperare in un lieto fine che non ci sarà MAI!!!
    Adesso guardo un sacco di telefilm, di tutti i generi, perchè soffro di insonnia.

    • wwayne ha detto:

      I cyborg mi affascinano molto e quindi conoscevo le serie tv che hai nominato, ma purtroppo non le ho mai viste: abbiamo gli stessi gusti in molti ambiti, quindi mi fido del tuo consiglio e mi riprometto di colmare presto la lacuna.
      Mi dispiace che tu soffra di insonnia. Se può consolarti, anch’io ho problemi con il sonno: da qualche mese mi addormento spesso di pomeriggio, ed è una cosa che odio, perché altera il mio ritmo sonno – veglia e mi causa dei mal di testa micidiali. Grazie per il commento! : )

      • SemplicementeSarah ha detto:

        Oddio mi sembri mia madre! anche lei dorme di giorno e di notte…. tutti svegli. Per altro è sorda come una campana e urla anche in piena notte convinta che gli altri non la sentano. Io almeno mi addormento dopo le 3.30 di solito e fino alle 7.30/8.00 non mi sveglio. In genere guardo un film o un paio di telefilm per conciliare.

      • wwayne ha detto:

        Io invece concilio con la lettura. Adesso ho per le mani un libro di una tenerezza infinita, “Lascia che accada” di Amber L. Johnson: se non l’hai letto, te lo consiglio caldamente. A presto! : )

      • SemplicementeSarah ha detto:

        Non amo molto i romanzi sdolcinati, preferisco i legal thriller. Mia mamma li ama molto però, quindi passerò a lei il consiglio. Grazie e buona domenica.

      • wwayne ha detto:

        Anche a te! : )

  44. piattietacchi ha detto:

    …ecco…adesso mi sento proprio..veeeeeecchia…..il mio primo e´stato Stusky & Hutch…vedi tu….

  45. rpmatthew ha detto:

    Ottimo post, che come al solito invoglia aa vedere il film. Anche se non l’ho seguita nella mia adolescenza, ma molto più recentemente, la mia serie TV preferita è decisamente “Suits”. Te la consiglio vivamente. Aspetto con ansia un altro post e ancora complimenti.

    Matt

    • wwayne ha detto:

      Di norma non seguo le serie tv, ma ultimamente ce ne sono diverse che hanno attirato la mia attenzione: ho quasi finito Daredevil, non vedo l’ora che arrivi Westworld e nell’intervallo tra le due mi piacerebbe vedere almeno una tra Stranger Things, IZombie, Mad Men e Starsky e Hutch. Vedremo chi la spunterà… grazie mille per i complimenti e per il commento! : )

      • rpmatthew ha detto:

        Grazie a te per la pronta risposta e per avermi dato, con questo post, uno spunto per un mo articolo. Di nuovo grazie e buona domenica.

        Matt

  46. Ibizabynight ha detto:

    non era una delle mie serie preferite, ma all’epoca la guardavo tutti i miei amici 😉 bei ricordi buone ferie!

    • wwayne ha detto:

      I tuoi amici erano davvero dei buongustai! Mi fa molto piacere che il mio post ti abbia risvegliato dei bei ricordi. Grazie per il commento, e buone ferie anche a te! : )

  47. scorpionedargento ha detto:

    Mirk e Mindy, Magnum pi, Colombo, Attenti a quei due, Supercar, un po’ prima…

    • wwayne ha detto:

      Che nostalgia quando hai nominato Mork e Mindy… non per la serie in sé (che non ho mai guardato), ma perché ero (anzi, sono e rimarrò sempre) un superfan di Robin Williams. Corro a rispondere all’altro commento che mi hai lasciato! : )

  48. bea241091 ha detto:

    Non conosco i film che hai citato, ma solo la serie TV (anche se non è proprio dei miei anni!!), e li terrò presenti!

  49. cobain86 ha detto:

    In età adolescenziale Dawson’s creek è stata una rivelazione, non conoscevo il teen drama come genere. Negli anni dell’università invece il mio cuore è stato rapito dalle otto stagioni di Dr. House: una regia impeccabile, un livello di scrittura notevole e un personaggio molto complesso e sfaccettato. Ad House negli anni ho affiancato Scrubs e Sex and the city (rivisto 5 o 6 volte, credo). Al momento, dopo aver concluso The Mentalist (ero rimasto in arretrato con l’ultima stagione) mi dedico tempo pieno ai ragazzi di Big Bang Theory, sono eccezionali. Però ogni tanto il drama mi manca, ha sempre il suo fascino…

    • wwayne ha detto:

      Io invece in quanto a serie tv sono molto meno ferrato di te. Le uniche di cui ho visto ogni episodio sono (nell’ordine in cui le ho viste):

      Beverly Hills 90210
      OZ
      The Unusuals
      Daredevil

      Peraltro The Unusuals quasi non fa testo, perché questa strepitosa serie durò solo 10 episodi). Per un certo periodo ho seguito con entusiasmo Law & Order SVU, Longmire e White Collar, ma alla fine le ho mollate tutte e 3. Tuttavia, la prima finché è rimasto Christopher Meloni è stata una serie strepitosa: se ti capita, vale la pena di darci un’occhiata. Vado a rispondere all’altro tuo commento! : )

  50. Ivan ha detto:

    Io invece di serie tv ne so poco ma devo dire che la mia preferita è Twin Peaks a cui ho dedicato un articolo (se ti va di leggerlo e lasciare qualche tua impressione ti lascio il link: http://www.thecinemacompany.it/twin-peaks-serie-capace-sfidare-il-cinema/). Ho provato a vedere anche Il trono di spade ed House of Cards ma ho abbandonato presto la visione!

    • wwayne ha detto:

      Ho letto l’articolo, e purtroppo devo dirti che non ci troviamo d’accordo: tu sei rimasto folgorato sulla via di Mulholland, io invece Mulholland Drive lo considero il peggior film che abbia mai visto! : ) Ad ogni modo, mi piace la franchezza con cui ammetti che due serie tv superseguite come Il trono di spade e House of Cards non ti sono piaciute: adoro quando un cinefilo va contro il gusto popolare, e lo dice senza alcun problema. Corro a rispondere all’altro tuo commento! : )

    • Fabio Arancio ha detto:

      Serie che ho sempre voluto vedere. Forse un giorno riuscirò in questo intento.

  51. michelabuongiorno ha detto:

    Ciao, finalmente ti rileggo 😉 Devo dire che questa recensione fa proprio venire voglia di vedere il film. Tra l’altro anche a me piacciono questi generi, idem per i telefilm simili. Beverly Hills anche per me supera tutti gli altri. Non mi volevo perdere neanche una puntata. Anni dopo Bayside School, sì interessante ma non quanto l’altro. Buon fine serata 🙂

    • wwayne ha detto:

      Anch’io ritengo che Bayside School non regga il confronto con Beverly Hills 90210. Ma c’è da dire che per me probabilmente nessun telefilm toccherà mai le vette di quella serie capolavoro. : )
      Il film lo trovi facilmente su ebay. Grazie mille per i complimenti e per il commento, e buon fine serata anche a te! : )

  52. L. M. B. ha detto:

    Potresti darmi di più informazione o il trailer?
    Please!
    😉

  53. Miss E. ha detto:

    Promessa mantenuta Sky OnDemand ha tutto, Get over it visto. Scoprire nel cast Kirsten Dust è stata una sorpresa, gradita, e vederla innamorata del “perdente” (che non lo era per nulla) è stato carino. Storia bella, un film tutto da ridere, per passare un pò di tempo in allegria. Tra l’altro Sogno di una notte di mezza estate è la mia commedia sheakesperiana preferita. Altro punto a sua favore  sono le musiche, i giochi di luce e gli effetti speciali messi ad hoc per sottolineare le scene. Grazie per il suggerimento!

    • wwayne ha detto:

      Hai centrato il punto: Get over it in apparenza è un film semplice, in realtà è un film perfetto in ogni dettaglio, come appunto le musiche, le luci e gli effetti speciali. Mi fa molto piacere che anche tu abbia apprezzato questo autentico gioiellino. Grazie a te per avermi fatto conoscere il tuo parere! : )

  54. barbara ha detto:

    Ciao non l’ho mai visto come film è appena ho un po’ di tempo lo trovo in streaming e me lo vedo

  55. barbara ha detto:

    Grazie lo cercherò 😊

  56. alessandracampli ha detto:

    Bellissima serie che non stanca mai ti auguro una
    .splendida giornata 🙂

  57. Fabio Arancio ha detto:

    Beverly Hills non mi è mai piaciuto, ma in realtà non l’ho mai seguito. Quindi, il mio dislike era a pelle, a intuito….magari, se un giorno capiterà di vederlo (cosa praticamente impossibile), magari potrei anche mutare posizione. Però ricordo che anche quelle poche volte che mi “sforzavo” di tenermi sul canale in cui lo davano, proprio non mi piaceva, non mi prendeva.
    Le mie serie preferite sono state Dawson’s Creek, Paso Adelante e Una Mamma per Amica. Poi, a 17 anni, conclusa malamente l’ultima stagione di Gilmore’s Girls, ho chiuso con i serial e da lì non ne ho più visti. Mai più. Chiudendo a vita con tv, serie televisive e quant’altro. Oggi sono ormai 10 anni che non guardo/seguo più nemmeno una serie.
    L’unica che attirerebbe la mia attenzione, oggi, è the Walking Dead, solo che la run è su tv privata, e non voglio abbonarmi a Sky…
    Quindi penso che, prima o poi, lo noleggerò 🙂

    • wwayne ha detto:

      Paso Adelante era una serie di grandissima qualità. Tra le serie tv attuali, i teen drama come questo sono ormai da tempo in via di estinzione, ma allargandosi agli altri generi qualcosa di buono è possibile trovarlo: Westworld e Shades of Blue, ad esempio, sono una più bella dell’altra. Grazie ancora per la piacevolissima chiacchierata! : )

      • Fabio Arancio ha detto:

        Queste due serie che hai nominato non le conosco, non le ho mai sentite in vita mia, credo 🙂 Comunque, è vero che Paso Adelante era una grande serie, almeno nelle prime 2-3 stagioni. Poi, verso le stagioni conclusive, ha iniziato a perdere colpi, riciclandosi. E la gestione di Mediaset della serie, quando arrivò alla fine, fece piangere. Episodi piazzati tutti in un unica serata nell’arco di pochissimi giorni, contenuti compressi da fare schifo e poi, da un giorno all’altro, pum, serie tolta senza conclusione e sostituita da non mi ricordo quale serie celebre dei primi anni 2000. Non capii mai quello che successe in quell’inverno del 2005 o 2006 quando la serie doveva andare in onda in prima serata per tot tempo e invece la tolsero d’improvviso.

      • wwayne ha detto:

        E’ proprio grazie alla cattiva gestione delle serie tv da parte dei canali generalisti che Netflix ha avuto un successo così clamoroso.
        Colgo l’occasione per dirti che ho pubblicato un nuovo post: https://wwayne.wordpress.com/2016/12/11/una-ragazza-adorabile/. Spero che ti piaccia! 🙂

      • Fabio Arancio ha detto:

        Infatti, molte serie tv sono state gestite troppo spesso a mò di cane, per colpa di una “politica” nella gestione che appena vede lo share calare dello 0,2% perde la testa e corre ai ripari mettendo mani a destra e manca, riorganizzando subito il palinsesto facendo un gran casino e smussando e scompigliando l’ordine prestabilito delle cose. Non solo Paso Adelante, ricordo anche che Una Mamma per Amica ebbe una pessima gestione dell’ultima stagione. Grazie per la condivisone del post 🙂

  58. goccedimalinconia ha detto:

    Deve vedere quel film! Grazie per essere passato da me 😊

  59. Elisapinella ha detto:

    Deve essere bellissimo , chi non ha amato 90210 altra storia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...