Scoprirò la verità

Qualche anno fa vidi un film intitolato Ghost in the Shell, e ne rimasi folgorato. Non tanto per la storia o per i personaggi (comunque ottimi): ho adorato quel film soprattutto per la sua capacità di creare un intero universo. Una Tokyo futuristica, visivamente bellissima, che ricorda quella originale ma funziona in un modo tutto suo, e non lascia scampo a chi tenta di giocare con regole diverse.
Anche Ultima è una città che funziona in modo molto particolare. I suoi abitanti sono divisi in contrade, e una volta l’anno i campioni di ogni contrada si sfidano nel Palio. Tuttavia la gara non consiste in una corsa di cavalli, ma in dei combattimenti corpo a corpo, in cui l’unica regola è il divieto assoluto di uccidere l’avversario. Chi vince garantisce alla sua contrada il comando della città per un anno, fino al Palio successivo. Insomma, è una Siena del futuro, ma con tante tracce del suo passato.
Quest’ambientazione così originale, che fonde usanze medievali e tecnologia futuristica, da sola sarebbe bastata per creare una grande storia. In più, tra le strade di Ultima si aggirano tanti personaggi uno più riuscito dell’altro: l’ex galeotto Demetrio, che è stato espulso dalla sua contrada e cerca di rientrarci in ogni modo; la sensuale Veronica, che cerca di trovare una spiegazione alle tante stranezze che stanno succedendo nella sua città; il vecchio saggio Stefano, che ha smesso da tempo di combattere nel Palio, ma con i suoi consigli riesce ancora a condizionare le vicende della città…
Tra tutti questi personaggi, il mio preferito è senza dubbio Veronica: non soltanto per il suo straripante sex appeal, ma anche perché la sottotrama gialla che ruota intorno a lei è senza dubbio la parte più coinvolgente del libro.
Ultima – La città delle contrade di Carlo Vicenzi non è un semplice romanzo: è un’esperienza al di fuori del tempo e dello spazio, ambientata in un contesto così originale e imprevedibile da riservare sorprese fino all’ultimissima pagina. Lasciatevi trasportare nella città di Ultima: dopo poche pagine non vorrete più uscirne.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

156 risposte a Scoprirò la verità

  1. Giuseppe Grifeo ha detto:

    Procederò all’acquisto 😉

  2. Madame Verdurin ha detto:

    Che ambientazione suggestiva! Ora so cosa chiederò per la festa della mamma, grazie wwayne! 🙂

    • wwayne ha detto:

      Mi fa molto piacere di averti convinta a leggere il libro! : ) Tu invece mi hai convinto a vedere Predestination, perché la tua recensione di questo film è davvero bellissima. Metto il link qua nel mio blog, nella speranza che la apprezzino anche i miei lettori: https://cine-muffin.com/2021/04/29/predestination/. Grazie a te per il commento, e buon 1 Maggio! : )

      • Madame Verdurin ha detto:

        Ti ringrazio wwayne, sei sempre troppo gentile! In realtà Predestination non mi è piaciuto per niente ma invece a molti amici blogger che mi hanno risposto sì: comunque l’importante è che lo scambio di idee sia sempre costruttivo! Buon Primo Maggio!

  3. Lara Ferri ha detto:

    Grazie per la segnalazione. Ottimo post, come sempre!

  4. A. ha detto:

    Il film l’ho visto, il libro non l’ho letto, ma può essere un ottimo libro da leggere vista la sua particolarità 😊

  5. liza ha detto:

    Avendo adorato Gosth in the Shell e il Maggiore ,è probabile che mi comprerò questo libro!
    Grazie della dritta e buon 1°Maggio Wwayne 😊😊😊

  6. Daniela ha detto:

    un palio senza corse di cavalli dove solo l’uomo si mette in gioco mi pare un ottima partenza. Vedrò di procurarmelo. Grazie ww e buon Primo Maggio 🙂

  7. Ehipenny ha detto:

    Interessante segnalazione! Anche se ciò che si allontana dal reale raramente mi attrae 😅

  8. Yleniaely ha detto:

    Buongiorno! Buon primo maggio! 😀 Meraviglioso post, adoro Ghost in the Shell!!! 😀😊

  9. eleonorabergonti ha detto:

    Wow,🤩! Interessantissimo post con una trama che rientra tra i miei gusti personali in fatto di film. Il genere di fantascienza mi piace anche nei libri e, guarda un po’ la coincidenza, proprio in questi giorni ho iniziato proprio una lettura di genere fantascienza. Complimenti per il post e, naturalmente, buon 1 Maggio! 😘🤗

    • wwayne ha detto:

      Posso chiederti quale romanzo di fantascienza stai leggendo?

      • eleonorabergonti ha detto:

        Certo, 😀: il titolo del libro è “Le città volanti” di James Blish ed è una raccolta di quattro libri: “Ed essi avranno le stelle”, “ Una vita per le stelle”, “Il ritorno dall’infinito” e “Il trionfo del tempo”. Racconta di un’eventuale futuro della Terra e di come sarà il futuro dell’uomo. È stato un regalo da alcuni parenti che avevano dei libri in casa e, non volendo buttarli perché anche a loro piace leggere molto, sapendo che anche a me piace tantissimo leggere hanno voluto regalarmelo insieme ad altri libri. Un regalo davvero super gradito, 😍.

      • wwayne ha detto:

        Mi hai incuriosito, lo comprerò! : ) E ovviamente comprerò anche “L’intruso” di Peter Blauner, perché la recensione che gli hai dedicato è più intrigante che mai. Metto il link qua nel mio blog, nella speranza che la apprezzino anche i miei lettori: https://le1000e1recensione.home.blog/2021/04/23/recensione-libresca-lintruso-peter-blauner/. Grazie per il commento, e buon 1 Maggio! : )

      • eleonorabergonti ha detto:

        Grazie, 😀. Leggendo il tuo post mi hai fatto venire in mente che devo fare una piccola aggiunta alle mie recensioni di libri: ovvero aggiungere se il libro è in commercio o fuori catalogo e quindi si può trovare solo su Amazon, Ebay o in biblioteca. Entrambi sono fuori catalogo e da una ricerca “L’intruso” lo trovi su Ebay mentre questo che sto leggendo lo trovi sia su Ebay che su Amazon. Magari si possono trovare anche nella biblioteca del proprio paese/città ma se è un libro che si vuole tenere per sempre meglio comprarlo, 😉.

      • wwayne ha detto:

        A me qualche volta è capitato di recensire un film fuori commercio: chiaramente cerco di evitarlo, ma se in quel periodo non ho visto nient’altro che valga la pena di recensire allora devo arrangiarmi con quel che ho. Grazie mille per queste preziose informazioni! : )

      • eleonorabergonti ha detto:

        Di nulla, ☺️. Credo che i film fuori commercio possano diventare delle piccole chicche curiose e leggendo le tue recensioni magari andare a recuperarli in appositi siti per potersi godere la visione di un film magari poco conosciuto o molto conosciuto quando è uscito ed ora messo “un po’ da parte”, 🙂.

      • wwayne ha detto:

        Hai centrato il punto: come ho scritto nella pagina Info del mio blog (https://wwayne.wordpress.com/info/), il mio obiettivo è proprio quello di dare spazio a libri e film ingiustamente caduti nel dimenticatoio. Mi fa molto piacere che anche tu abbia deciso di fare la stessa cosa nel tuo blog! : )

      • eleonorabergonti ha detto:

        Concordo, 🙂: è sempre bello uscire un po’ dal filone del “best seller” o “film che va tanto di moda” e andare alla ricerca di qualcosa di meno “conosciuto”.

      • wwayne ha detto:

        Il bello è che paradossalmente i miei post su libri e film sconosciuti vengono molto più apprezzati di quelli in cui parlo di libri e film “di grido”. Ad esempio, il film “Venom” ebbe molto successo quando uscì, ma il post che gli ho dedicato (https://wwayne.wordpress.com/2018/10/06/venom/) è il meno visualizzato tra tutti quelli che ho pubblicato negli ultimi anni; “Anime sporche” invece è un film dimenticato da tutti, eppure il post che gli ho dedicato (https://wwayne.wordpress.com/2019/06/01/in-viaggio-verso-te/) ha raccolto la bellezza di 20.459 visualizzazioni. Misteri del web! : )

      • eleonorabergonti ha detto:

        Complimenti per il numero di visualizzazioni, 👏. Magari i film e i libri di oggi finiscono per assomigliarsi un po’ tutto mentre quelli del passato hanno delle trame ben contraddistinte tra loro e questo rende molto più interessante la voglia di scoprirli o riscoprirli. 🙂

      • wwayne ha detto:

        Parole sante! A proposito di vecchi film, guarda questo, è di una bellezza indimenticabile: https://wwayne.wordpress.com/2014/10/22/poveri-ma-felici/

      • eleonorabergonti ha detto:

        Ecco quello che s’intende una chicca da scoprire: un articolo davvero molto bello e la trama ha al suo interno anche un insegnamento molto importante, 👍👍👍.

      • wwayne ha detto:

        Parole sante! Tra l’altro il film lo puoi vedere su Youtube, completo, gratuito e in italiano. Anzi, ti lascio proprio il link:

      • eleonorabergonti ha detto:

        Grazie per il link, 🙂. Una di queste sere lo guarderò sicuramente.

      • wwayne ha detto:

        Ottima decisione! Se ti va, poi fammi sapere come l’hai trovato. Grazie mille per la piacevole chiacchierata “spalmata” su ben 2 post! : )

      • eleonorabergonti ha detto:

        Assolutamente sì: appena avrò finito di vederlo ti farò sapere cosa ne penso, 🙂. Grazie anche a te: è sempre bello scambiare quattro chiacchiere, 😀.

      • wwayne ha detto:

        Sono totalmente d’accordo, anche a me piace da morire chiacchierare! A presto amica mia! : )

      • eleonorabergonti ha detto:

        A presto! 😘🤗

      • eleonorabergonti ha detto:

        Ciao, 😀! Ho appena finito di guardare questo film è devo dire che è davvero bello, 👍.A mio parere trovo che non è necessario avere ricchezze o essere circondati di cose belle per essere felici: basta avere intorno a sé persone a cui si vuole e ci vogliono bene per essere felici. Tutto il resto passa in secondo piano. Grazie per avermi fatto scoprire questo bel film. Ti auguro una buonissima serata, 😀. Ciao!

      • wwayne ha detto:

        Mi fa molto piacere che anche tu abbia apprezzato La domenica della buona gente: è davvero un film straordinario. Grazie mille per aver dato fiducia al mio consiglio cinematografico e per avermi fatto conoscere il tuo parere, tra l’altro in tempi rapidissimi! : )

      • eleonorabergonti ha detto:

        Sono io che devo ringraziare te perché film belli come questi, al giorno d’oggi, sono più unici che rari ed è bello che qualcuno come te ne parli e li porti alla conoscenza di tutti. Ancora buonissima serata e un grande abbraccio, 🤗. Ciao!

      • wwayne ha detto:

        Buona serata anche a te, e un abbraccione anche da parte mia! A presto! : )

      • eleonorabergonti ha detto:

        A presto! 😘🤗

    • Eleonora: ti trovo da per tutto? Il film l’ho messo ora ❤ Eleonora è la persona alla quale mi sono affezionata di più al mondo. Gli mando un abbraccio anche qua 😉

  10. Sono rimasto colpito dalla foto.
    Poi ho letto anche la tu recensione interessante e da tenere presente.
    Buona giornata

  11. quarchedundepegi ha detto:

    Potrebbe essere interessante… ma mi manca il tempo.
    Non mi piace però l’idea che debba essere la forza muscolare quella che permette di arrivare a “comandare”.
    Buon fine settimana.
    Quarc

  12. Giovanni Augello ha detto:

    Ti ringrazio per un altro dei tuoi ottimi suggerimenti. Non ho visto il film ma confesso che mi hai messo una certa curiosità 🙂

  13. Austin Dove ha detto:

    chissa perke pensavo avessi adorato il film proprio per la scarlett in tutina xD

  14. inchiostronoir ha detto:

    Ciao WWayne! Ti consiglio il lungometraggio animato di Ghost in the Shell del 1996 (o 1997) che ha ispirato il film.

    • wwayne ha detto:

      L’ho visto, e onestamente mi è piaciuto di meno rispetto alla versione live action. Ti dirò di più: a mio giudizio il film con Scarlett Johansson ha migliorato moltissimo la fonte di partenza, eliminando tutte le complicazioni inutili e gli spiegoni chilometrici che la appesantivano. I 3 sceneggiatori di Ghost in the Shell hanno preso un diamante grezzo e l’hanno trasformato in uno splendido gioiello, meravigliosamente indossato dalla protagonista Scarlett Johansson.
      Rimanendo in tema di libri, metto qua il link del post in cui pubblicizzi il tuo romanzo, nella speranza che i miei lettori ne comprino qualche copia: https://inchiostronoir.wordpress.com/2019/08/28/il-maestro-dei-morti-e-disponibile-in-e-book/. Grazie per il commento, e buon fine settimana! : )

  15. Ciao wwayne, davvero molto interessante, col tuo articolo mi hai coinvolta, credo proprio che lo acquisterò. Grazie.

  16. marisasalabelle ha detto:

    Due post in una settimana???
    Comunque sei un furbacchione: sempre bellissime ragazze in copertina…

  17. Guarda il cartone originale di Ghost in the shell, li merita la storia… Buona giornata

  18. Stojko ha detto:

    Film interessante, me lo segno 😊

  19. luisa zambrotta ha detto:

    Bella recensione! Grazie e buon Primo Maggio 💜

  20. Evaporata ha detto:

    Narrazione molto interessante, grazie per la segnalazione Wwayne. 😀

  21. novecentomilaepiu ha detto:

    penso che Scarlett Johansson abbia avuto un ruolo determinante per la tua scelta 🙂

    • wwayne ha detto:

      Diciamo che la presenza di cotanta bellezza è stata un potente incentivo alla visione, ma probabilmente avrei guardato comunque Ghost in the Shell, perché le storie incentrate su cyborg e robot sono uno dei pochissimi sottogeneri della fantascienza che apprezzo. Un altro (come avrai intuito da questo post) è lo steampunk, ovvero il mix tra passato e futuro.
      Ho trovato molto bello e struggente uno dei tuoi ultimi post, quindi metto il link qua nel mio blog, nella speranza che lo apprezzino anche i miei lettori: https://novecentomilaepiu.wordpress.com/2021/03/21/quando-ci-abbracciavamo/. Grazie per il commento, e buon fine settimana! : )

  22. silvia ha detto:

    Molto interessante, grazie per la segnalazione, buon pomeriggio 🙂

  23. E. ha detto:

    Molto interessante, la tua recensione mi ha incuriosito 😃

  24. Stef555 ha detto:

    Davvero la ragazza ha attirato ….e Marisa l’ha svelato. Però con lei era solo sognato. Bye

  25. silviatico ha detto:

    Adoro la sf che vira sul sociale. Certo, son rimasto fermo a Ballard ed al suo”condominium”, però trovo che deve essere molto intrigante il romanzo che presenti.

  26. il barman del club ha detto:

    Non l’ho visto, ma corro a cercarlo perché mi ha intrigato… molto!

  27. Alidada ha detto:

    ottima recensione! bellissima la ragazza… non manca niente per essere attratti da questa opera 🙂 Grazie del consiglio e buon primo maggio

  28. musicaamezzaria ha detto:

    Se il libro lo consigli tu lo leggerò sicuramente!
    Se ti piacciono le ambientazioni in un futuro distopico e le serie tv con personaggi provenienti da realtá sociali diverse e spesso in conflitto tra si loro e i cui comportamenti riflettono il lato meschino ma anche umano che ognuno di noi nasconde, ti consiglio “The Expanse”…ma anche “Battlerstar Galactica”…ma anche ” l’Uomo nell’Alto Castello” (tratta da un libro di Roth) in cui si immagina un futuro in cuo la Germania ha vinto la Seconda Guerra Mondiale. Per non parlare de “Il racconto dell’ancella” che a mio parere dovrebbero far vedere nelle scuole

  29. danaeL ha detto:

    Il tuo blog mi ricorda che non vado al cinema da quasi un decennio… 😁

  30. vittynablog ha detto:

    Ne hai parlato così bene, wwayne di questo libro, che bisognerà che lo legga quanto prima!!!!

    In questi lunghi giorni dove non era possibile uscire , con mio marito ci siamo dedicati ai film. Ti dico i tre che mi sono piaciuti di più, non immaginavo che due di questi avrebbero finto uno o più Oscar!!!

    Il primo, e mi è piaciuto tantissimo, è stato “The Father – Nulla è come sembra” con un
    Anthony Hopkins strepitoso. Non ti sto a raccontare la trama perchè la conoscerai. Il film è volutamente lento per farci entrare bene nel personaggio.

    Il secondo che mi ha entusiasmato anche perchè è una storia vera, è stato “L’ultimo Vermeer”, di Dan Friedkin.

    Tratto da una storia vera accaduta nell’immediato dopoguerra, il film è basato sul libro The Man Who Made Vermeers di Jonathan Lopez e racconta la storia vera del pittore e falsario Han van Meegeren (Guy Pearce) che nell’Olanda invasa dai nazisti vendette ai gerarchi di Hitler dipinti di Vermeer per milioni di dollari. E’ una storia avvincente colma di colpi di scena che ci sorprendono di volta in volta.

    E l’ultimo è il super premiato ” Nomadland” con una bravissima Frances McDormand. Il film era tutto in americano, quindi ho un po’ perso i dialoghi perchè un conto è sapere l’inglese scolastico, e un conto è il vero americano col suo slang. Comunque ho ben capito il senso del film e con le sue immagini posso ben dire che se li è meritati tutti i suoi tre Oscar! E’ davvero bello!!!!

    Sono contenta di averti parlato di film, spesso non intervengo perchè non conosco i film di cui parli. Oggi ne ho visto un altro insieme a dei nostri amici, ” Alone” ricco di suspence. Non è molto il mio genere ma non mi è dispiaciuto!

    Grazie per gli auguri del Primo Maggio, spero l’avrai trascorso bene anche tu.

    Un caro saluto, Vitty.

  31. ALFREDO SITTI BOARINI ha detto:

    Ma il tuo blog è una collezione di gnocca😂🤣🤣 ci sta anche perché ti confesso che a forza di vedere del porno.. vedere qualche bella donna vestita veramente bello e su Internet ce ne sono tante… Però, adesso mi viene voglia di fare un post sulle donne belle ma non conosco i nomi e se cerco dei voti a caso sul web ne trovo un miliardo, Poi sai benissimo cosa sono capace di fare 😂😂👍

    • wwayne ha detto:

      Eheheh, ammetto che si tratta di una scelta voluta: la foto di una bella ragazza fa aumentare a dismisura le visualizzazioni di un post. Non a caso il mio post più cliccato di sempre (con 51.726 visualizzazioni) si apre con la foto di una bellissima ragazza acqua e sapone: https://wwayne.wordpress.com/2018/11/03/ti-amo-ancora-elisa/.
      Comunque avvertimi quando avrai pubblicato quel post sulle belle donne, perché gli metterò un Mi piace grosso come una casa! : )
      A proposito dei tuoi post, quello sui Chicago Bulls mi ha fatto venire i brividi per quanto è emozionante, quindi metto il link qua nel mio blog, nella speranza che lo apprezzino anche i miei lettori: https://quellochemiva.wordpress.com/2008/07/30/chicagointro/. Grazie per il commento, e buona Domenica! : )

      • ALFREDO SITTI BOARINI ha detto:

        Sei davvero molto gentile. Una volta scrivevo ora sono talmente poco impegnato che dovrei vergognarmi per le cazzate che pubblico, non me ne frego vi voglio dire che non mi impegno neanche un po’ e che quindi mi fa anche strano che un mio post ti abbia emozionato 😂😂😂. Comunque sì una volta Michael Jordan faceva battere il cuore a me specialmente poi in seguito in modi diversi a tutto il mondo però per me era proprio un motivo esistenziale. Puoi sono successe tante cose e probabilmente ho sempre cercato di sostituire quello che voglio veramente con la pallacanestro, piuttosto che con l’alcool, piuttosto che con altre fantasie…( Ognuno ha le sue malattie 🤷🏻‍♂️)
        Purtroppo il blog funzionava in cui mi piaceva scrivere lo cancellai definitivamente….
        Come forse avrai capito Mi sento molto solo e molti casini quindi è un piacere aver avuto un contatto con te e corro a vedere il post sulla fanciulla di cui mi hai parlato anche se onestamente credimi considerando la mia vita sentimentale penso di poter tranquillamente affermare che ne vorrei avere una tanto per le mani carne ed ossa…😂😂 👊

      • wwayne ha detto:

        Anch’io ho parlato della mia vita sentimentale in quel post. Non ti anticipo altro per non rovinarti il piacere della lettura! : )

  32. Emilio ha detto:

    Ho così tanti libri da leggere che non li conto neanche.
    Aggiungerò questo che consigli nella lista dei desideri che ho su la Feltrinelli on line, poi magari l’acquisterò 😉
    Buona domenica 🖐

  33. ALFREDO SITTI BOARINI ha detto:

    Spero ti piaccia è un video, ti preparo qualcosa anche sl basket… Anche se ho paura sarà in inglese però merita. Ciao
    https://alfredosittiboarini.com/2021/05/02/per-wayne-momenti-incredibili-di-sport/

  34. LuxOr ha detto:

    Grazie per la segnalazione. Ho letto l’estratto ed è davvero stupefacente. Mi organizzerò senz’altro per acquistarlo (suppongo sia semplice acquistare e-book anche se non l’ho ancora fatto – ho sempre comprato libri cartacei). Grazie!

  35. lapinsu ha detto:

    I romanzi distopici mi hanno sempre intrigato, sia quelli più colti (come Il signore delle mosche o 1984) sia quelli più leggeri (come La svastica sul sole o Tempo fuor di Sesto).
    Anni fa iniziai perfino a leggere una saga di romanzi distopici ambientati in un mondo immaginario nel quale l’Impero Romano aveva resistito fino ai giorni nostri, diventando di fatto l’unica superpotenza mondiale. L’idea era carina e stuzzicante, tuttavia era scritto talmente da cani e con personaggi così banali, che interruppi la lettura a metà del primo volume della serie, rimuovendo per altro dalla memoria sia il nome dell’autore che quello della saga…

    In assoluto, però, il romanzo distopico cui sono più affezionato è Fatherland di Robert Harris , un po’ perchè è il primo che ho letto in assoluto, un po’ perchè racconta in maniera geniale cosa sarebbe successo se Hitler avesse vinto la II Guerra Mondiale e il mondo non avesse saputo niente sull’Olacausto. Tra l’altro Robert Harris è uno dei miei autori preferiti in assoluto: spazia dal distopico al thriller e perfino al romanzo storico come se nulla fosse. Se non hai mai letto nulla di lui, ti consiglio caldamento di recuperarlo, partendo magari proprio da Fatherland.

    • wwayne ha detto:

      Anch’io adoro i romanzi distopici, perché spesso riescono ad anticipare la realtà in maniera sorprendente, e a far riflettere su delle storture della nostra società esagerandole volutamente. Uno dei romanzi da te citati (1984) è emblematico in questo senso.
      Riguardo a Fatherland, non l’ho letto, ma ne ho in casa una copia vecchissima (pensa che il prezzo è riportato solo in lire). Lo spunto di trama e la passione con cui ne parli mi hanno conquistato, quindi penso proprio che lo sceglierò come mia prossima lettura. Ovviamente ti farò sapere cosa ne penso! : )

  36. annikalorenzi ha detto:

    grazie non lo conoscevo

  37. Dario Angelo ha detto:

    Ecco una cosa che non sapevo e non mi aspettavo! Posto che il Ghost in the Shell della bella e brava Scarlett è a parer mio tanta roba (anche se c’è chi ha criticato l’aver affidato un ruolo simile, ambientato in Giappone e con un personaggio di sembianze giapponesi, a un’attrice occidentale, ma chissene, la bravura di un interprete sta proprio nel sapersi calare con verosimiglianza in un personaggio, come ha dimostrato brillantemente Pietro Castellitto nei panni di Tu-Sai-Chi 😉 ), e se, ti interessa il genere e la storia, ti consiglio le serie anime e gli OAV a cui il film è ispirato… detto tutto ciò, dicevo, un romanzo che parla di una Siena futuristica stile Ghost in the Shell è una sorpresa, e come sempre quando leggo un tuo suggerimento, annoto con cura per futuri e spero non lontani approfondimenti 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...