I 10 film più belli del decennio

Gli anni 10 stanno ormai per finire. Che decennio è stato per il cinema? A mio giudizio agrodolce. Se penso ai film che ho visto negli ultimi 10 anni mi vengono in mente tanti ottimi titoli, ma di capolavori assoluti, di film che continuerò a ricordare nei minimi dettagli anche quando sarò vecchio ne ho trovati soltanto 4. Sono i primi 4 di questa classifica: spero che vi piaccia.

10) The Help: La mia storia personale mi porta ad essere molto interessato a tutti i film sul razzismo, anche quelli che trattano l’argomento in maniera marginale. Qua invece il razzismo è proprio il cuore della storia, e il film riesce a trattarlo con una delicatezza e una sensibilità davvero commoventi.

9) Hostiles – Ostili: Del valore di questo film mi sono accorto con il tempo. Intendiamoci, già alla prima visione mi resi conto che era un film fuori dal comune, ma soltanto in seguito ho preso coscienza di quanto mi fosse piaciuto, perché mi è venuta voglia di rivederlo più e più volte. E più lo rivedo, più rimango affascinato dalla sua immensa bellezza.

8) The Fighter: Sapevo che mi sarebbe piaciuto, perché quello tra il cinema e il pugilato è davvero il matrimonio perfetto; tuttavia, mai avrei immaginato di trovarmi davanti una simile perla. A rendere questo film così riuscito non è soltanto il tenacissimo protagonista (che da solo sarebbe bastato e avanzato per fare un grande film), ma anche i comprimari, che sono uno più interessante dell’altro. Su tutti spicca suo fratello, un personaggio così favoloso che ha fatto vincere a Christian Bale il suo unico Oscar.

7) Fire Squad – Incubo di fuoco: Quando gli americani decidono di fare un film epico, riescono a farti emozionare come nessuno al mondo. Questo film trasuda epica dal primo all’ultimo minuto, e quindi vederlo è più che un piacere: è un vero e proprio privilegio.

6) Una stagione da ricordare: Anche questo film è più commovente che mai: se deciderete di guardarlo, continuerete a pensarci sopra per giorni e giorni dopo averlo visto, e vi emozionerete moltissimo ogni volta.

5) The Promise: Capii fin dal trailer che mi sarebbe piaciuto moltissimo, ma dovetti aspettare più di un anno prima di poterlo finalmente guardare. Di norma quando aspetti un film tanto a lungo e con così tanta foga poi arrivi a vederlo con delle aspettative troppo alte e rimani deluso: in questo caso invece il film è ancora più bello di come me l’ero immaginato.

4) L’eccezione alla regola: Quando mi sento male fisicamente o moralmente penso sempre a questo film, perché mi aiuta a ricordarmi che nel mondo c’è anche tanta bellezza, e talvolta può bastare davvero poco per poterla toccare con mano. Nel mio caso bastarono i pochi euro che spesi per il biglietto di questo film: è stato uno degli acquisti più azzeccati della mia vita.

3) A United Kingdom: Lo vidi al cinema, e quando partirono i titoli di coda scattò l’applauso a fine proiezione. Nient’altro da aggiungere.

2) La famiglia Bélier: La famiglia è uno dei valori a cui sono più attaccato in assoluto, e questo film lo esalta in maniera magistrale. In più fa ridere, fa emozionare, ha un bel messaggio e c’è anche una colonna sonora da urlo: praticamente tutto ciò che cerco in un film.

1) Tutto può cambiare: Un inno di commovente bellezza alla speranza, alla musica, a New York e alla vita in generale. Tutto può cambiare non è semplicemente il mio film del decennio, è proprio uno dei miei film preferiti in assoluto. Forse soltanto In mezzo scorre il fiume mi è piaciuto di più.

E voi? Quali sono i vostri film del decennio?

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

132 risposte a I 10 film più belli del decennio

  1. Amo il film numero 2, l’avevo citato anche io in un mio post!

  2. marcello comitini ha detto:

    Ho letto con molto interesse queste tue brevi presentazioni dei 10 film che definisci i più belli del decennio. E devo riconoscere che questa carrellata mette in evidenza il valore di questa “settima arte” e ne fa apprezzare la sua capacità di ampliare gli orizzonti della fantasia. Insomma una carrellata che fa venir voglia di andarli a rivedere.
    Grazie.

  3. maxilpoeta ha detto:

    diciamo che ultimamente non vado al cinema, guardo solo i film alla tv, trovo interessante questa classifica, poi magari ognuno avrà la sua lista di preferiti da aggiungere, ma si sa i pareri sono sempre molto personali.
    Buona domenica 😉

    • wwayne ha detto:

      Certamente, i giudizi artistici sono sempre soggettivi. E questo post lo dimostra in pieno, perché ho messo in classifica (definendolo anche un capolavoro) un film che pochi hanno visto e pochissimi hanno gradito, L’eccezione alla regola: lo considero uno dei film più incompresi degli ultimi anni.
      Una precisazione: ho volutamente escluso dalla classifica alcuni titoli che sono dei capolavori nel loro genere, ma non sono dei grandi film in senso assoluto. Ad esempio, Ghost in the Shell è un magnifico film di fantascienza, ma se lo paragono a The Help mi rendo conto che non regge il confronto.
      La foto che ho messo in cima al post è tratta da Fire Squad: se non l’hai visto te lo consiglio caldamente, è davvero un film indimenticabile. Grazie per il commento, e buona Domenica anche a te! : )

  4. Celia ha detto:

    Tra questi, che ho visto e considero buoni ci sono The fighter e La famiglia Beliér. Il secondo non lo considero un capolavoro, ma comunque un ottimo film che mi tocca corde personali (e per inciso non ho mai capito cosa ci trovassero alcuni di tanto stucchevole).
    Fire Squad invece mi manca, mentre ho appena finito di vedere Ladder 49 – non eri tu che lo trovavi tra i migliori di Phoenix? – e beh… occhéi, prima di andare a letto devo prendermi un bicchierone di digestivo 😀

    • wwayne ha detto:

      In verità non ho visto Squadra 49, ma dal commento che hai fatto su di esso intuisco che è decisamente pesantuccio, quindi diciamo che non ho fretta di colmare la lacuna. : )
      Dato che sei un’amante degli elenchi, ti lascio la lista dei film che ho visto nel 2019, nella speranza che ti dia degli spunti per le tue visioni future:

      Suspiria
      Jill Rips – Indagine a luci rosse
      Cocaine – La vera storia di White Boy Rick
      City of Lies – L’ora della verità
      Glass
      Benvenuti a Marwen
      Allarme a Scotland Yard: 6 omicidi senza assassino!
      A star is born
      Affari di famiglia
      Tequila Connection
      Creed II
      Vivere e morire a Los Angeles
      Indagini sporche
      L’agenzia dei bugiardi
      Il caso Grüninger
      Roma
      Mio cugino Vincenzo
      Il castello
      Libere disobbedienti innamorate
      Widows – Eredità criminale
      Il corriere – The Mule
      Ancora vivo
      Freedom Writers
      Come eravamo
      New Jack City
      Scacco alla città
      Detroit
      The Greatest Showman
      Amici miei
      Red Sparrow
      Blow
      The son of no one
      Maria regina di Scozia
      Onora il padre e la madre
      Amici miei – Atto II
      Triple Frontier
      Serenity
      Giulio Cesare
      Io, robot
      Non abbiate paura – La vita di Giovanni Paolo II
      Fuoco assassino
      La maschera di cera
      Suspense
      Billy Bathgate – A scuola di gangster
      Tootsie
      Sindrome cinese
      Civiltà perduta
      Rock of Ages
      Escobar – Il fascino del male
      The Infiltrator
      Full Monty – Squattrinati organizzati
      Baarìa
      Green Book
      Cruise
      Papillon
      La contessa scalza
      Black Panther
      Tonno spiaggiato
      Mi chiamo Giulia Ross
      Fa’ la cosa sbagliata
      Hardwired – Nemico invisibile
      American Ultra
      The Good Shepherd – L’ombra del potere
      Il nome della rosa
      Pensieri pericolosi
      Il campione
      Il gatto dagli occhi di giada
      King of New York
      L’impero del crimine
      Most likely to die
      A.I. Rising
      Chi ucciderà Charley Varrick?
      Padre
      Quel pomeriggio di un giorno da cani
      Six – La corporazione
      Non ci resta che ridere
      The Night Crew
      La ruota delle meraviglie
      Pet Sematary
      Slow West
      Logan
      Intrigo a Berlino
      Ted Bundy – Fascino criminale
      Spider – Man: Un nuovo universo
      Adventureland
      Il grande spirito
      Poliziotto speciale
      Sully
      Gli uomini della terra selvaggia
      Anime sporche
      The Kid
      Legend
      Il traditore
      Follie di Hollywood
      Due settimane in un’altra città
      Squadra omicidi
      La seconda signora Carroll
      Rocketman
      Il dittatore
      La strada dei quartieri alti
      La terra degli Apaches
      Quanto basta
      Pets – Vita da animali
      Dolor y gloria
      Istinti criminali
      Pets 2 – Vita da animali
      I morti non muoiono
      Milano trema: la polizia vuole giustizia
      I am Mother
      Rapina a Stoccolma
      Un tè con Mussolini
      211 – Rapina in corso
      Bersaglio di notte
      Affari di sangue
      Red Joan
      Torino violenta
      Wrong Turn – Ingranaggio mortale
      Delitti inutili
      Doppia colpa
      Welcome home
      Escape Plan 3 – L’ultima sfida
      Colors – Colori di guerra
      One Eyed King – La tana del diavolo
      I 4 figli di Katie Elder
      Fuoco assassino 2
      La più grande rapina del West
      Europa Europa
      Men in Black: International
      Abrakadabra
      Crawl – Intrappolati
      Repo Men
      Piccolo, grande Aaron
      IT – Capitolo 2
      C’era una volta a… Hollywood
      8MM – Delitto a luci rosse
      La legge dell’amore
      Ad astra
      Crossing Point – I signori della droga
      Joker
      Brave ragazze
      The Informer – Tre secondi per sopravvivere
      Paura.com
      Una notte per decidere
      Bobby Z – Il signore della droga
      Motherless Brooklyn – I segreti di una città
      Terminator – Destino oscuro
      Coraline e la porta magica
      Aspromonte – La terra degli ultimi
      Le Mans ’66 – La grande sfida
      The Irishman
      Amori proibiti

      Grazie per il commento! : )

      • Celia ha detto:

        Wow. Ti rispondo al volo, ma poi domani ti rileggo per bene e spulcio la listona! ❤ A fine anno, anch'io farò il mio primo riassuntone 🙂
        (Ho controllato, ma di Ladder 49 devo averne parlato altrove, chissà dove e con chi: nel mio post su Cash non lo citi, in effetti. Eppure… mah! Più che pesante è retoricissimo. Due righe nel riassunto mensile, l'8).

      • wwayne ha detto:

        Metto il link del tuo post su Johnny Cash, nel caso qualcuno volesse leggere il tuo pensiero su di lui e la nostra chiacchierata su Joaquin Phoenix nei commenti: https://lecoseminime.home.blog/2019/11/24/gimme-some-cash/.
        Mentre aspettavo la tua risposta ho notato un dato curioso: dei 10 film che ho messo in classifica, solo 2 hanno vinto almeno un Oscar (The Help e The Fighter). Peraltro, in entrambi i casi si è trattato di Oscar minori.
        La situazione non migliora granché se contiamo anche le sole nomination, perché degli altri 8 film solo Tutto può cambiare è stato candidato agli Oscar (e anche in questo caso in una categoria minore). Insomma, mi pare sempre più evidente che Hollywood fatica non soltanto a sfornare capolavori, ma anche a riconoscerli. Speriamo che il prossimo decennio segni un’inversione di tendenza! : )

      • Celia ha detto:

        Già. Toccherà battere la grancassa due metri più in là del tappeto rosso, per raddrizzare quei due neuroni storti e politically correct che si ritrovano all’Academy.
        Grazie per la segnalazione, come sempre.
        Che lo spirito di Cash t’accompagni.

      • wwayne ha detto:

        Questo sì che è un augurio coi fiocchi! Che accompagni anche te amica mia! : )

      • Celia ha detto:

        ❤ 😇 Notte.

      • wwayne ha detto:

        Buona notte anche a te! : )

  5. annaecamilla ha detto:

    Sono d’accordo con te su alcune scelte, ma se dovessi fare una classifica così du due piedi, non saprei dire. Ma ricordo The help con grande entusiasmo, bellissimo film, bellissimo libro. Felice giornata❤️

  6. lapinsu ha detto:

    Ho visto tutti questi film a parte “A United Kingdom” (che non ho intenzione di vedere) e li ho trovati tutti molto belli anche se nessuno di essi finirà nell’omologa classifica che pubblicherò anche io (ma il prossimo gennaio).
    Tra l’altro, almeno 4 di questi film li ho visti dietro tuo consiglio:
    – Hostiles (quello che preferisco di quelli in questa lista)
    – Una stagione da ricordare
    – La famiglia Belier
    – The promise

    Il che mi ha fatto ricordare un progetto che porto avanti da tempo ma che non mi risolvo mai a definire, ossia la classifica dei film più belli che ho visto dietro un tuo consiglio.
    Il problema, caro wayne, è che sono TROPPI!
    Ad esempio, solo nell’ultimo mese ho recuperato dietro tuo consiglio dei film e per tutti ti ho ringraziato:
    Sindrome Cinese e Il Traditore perchè sono oggettivamente beli
    Welcome Home perchè, pur essendo pessimo, è pieno di scene con EmRata in abiti succinti

    Insomma, verrebbe un post chilometrico… Ma prima o poi lo farò!!!!!

    Per intanto volevo cogliere l’occasione di consigliarti un film di serie B che, conoscendo i tuoi gusti, potrebbe intrigarti: Doppia Colpa (titolo originale Spinning Man) con Pierce Brosnan.
    E poi volevo sapere se avevi già visto The Irishman e qual era il tuo parere sull’ultima opera di Scorsese.
    Probabilmente avrai già visto il voto che gli ho dato su IMDB e dato che poi doani pubblicherò un post proprio sul film,non mi dilungo oltre!

    Buona domenica, amico moi!

    • wwayne ha detto:

      SPOILER WARNING
      Ho visto sia Doppia colpa che The Irishman, e mi sono piaciuti entrambi. Il primo perché (pur essendo un po’ lento e moscio) ha un colpo di scena mozzafiato, il secondo perché De Niro è riuscito a rendere benissimo il dolore straziante che prova il suo personaggio nel dover uccidere il suo migliore amico. Va detto comunque che quest’evento è un colpo di scena fino a un certo punto: infatti il personaggio di De Niro si ritrova molto presto a dover essere servo di 2 padroni, e quindi era facilmente prevedibile che ad un certo punto si sarebbe ritrovato a dover scegliere tra l’uno e l’altro. Lui decide di schierarsi col più forte e buttare a mare il più debole: una scelta cinica ma non indolore, e viste le conseguenze (ovvero la distruzione del già freddo rapporto con la figlia) neanche così saggia.
      A proposito della figlia: fossi stato in Scorsese l’avrei fatta riappacificare col padre. Scorsese ha avuto paura del lieto fine, ovvero la paura più assurda che possa avere un narratore.
      Riguardo alla mia Top 10, ho notato che ci sono ben 3 film con Christian Bale: Hostiles, The Fighter e The Promise. Non è un caso, sia perché lui è sempre stato attento nella scelta dei copioni, sia perché è uno dei pochi attori in grado di elevare la qualità di un film con la sua sola presenza. Grazie per il commento, e buona Domenica anche a te! : )

      • lapinsu ha detto:

        Riguardo The Irishman, il personaggio della figlia per me è il più importante del film, e infatti è proprio intorno alla figura di Peggy che ruoterà il mio post.
        Credo dica una sola battuta in tutto il film (quando capisce che è stato il padre a eliminare Hoffa) eppure comunica più di ogni altro personaggio con il silenzio e gli sguardi.
        Incarna la coscienza, altrimenti latitante in tutti gli altri.

        Riguardo il lieto fine, non hai tutti i torti, anche se va detto che il film è tratto da un romanzo a sua volta tratto dalle memorie di Sheeran, quindi non so se la sua scelta sia stata dettata dalla volontà di lasciare il filnale amaro (che comunque ho amato moltissimo) o dalla volontà di non scostarsi dal racconto originale.

        ari-buona domenica|!|!!!!!!!

  7. Gabriella ha detto:

    Io ho solo visto The helper e condivido il tuo giudizio. Faccio fatica a trovare films che veramente mi piacciano… proverò ad attingere dal tuo elenco 🙂

  8. LuxOr ha detto:

    Hai visto tantissimi film mentre io in questi ultimi anni ho visto molto poco, e pensare che fino a cinque anni fa gestivo un blog di critica cinematografica. Mi vergogno di me stesso. Comunque sono fim interessanti che non ho visto, una grossa lacuna, ma che cercherò di colmare. Grazie per una lista che mi sprona a riprendere la mia antica passsione. Un caro saluto.

    • wwayne ha detto:

      Sei esagerato a dire che ti vergogni di te stesso, non c’è niente di male a “mettere in pausa” una delle proprie passioni. Io ad esempio leggo molti meno fumetti rispetto a qualche anno fa, e chissà se li riprenderò mai in mano con la regolarità di un tempo.
      Riguardo a questi film, sono uno più bello dell’altro, quindi sono certo che ti troverai bene qualsiasi film tu decida di vedere. Grazie mille per i complimenti e per il commento! : )

      • LuxOr ha detto:

        Grazie per il conforto. Sì, diciamo che sono in pausa, ma la voglia di riprendere è tanta. Adesso sono più concentrato su questo mio blog di poesia. Grazie. Un caro saluto.

  9. Kuku ha detto:

    Come sono indietro! Ho visto solo The Help. Non ho neanche mai sentito nominare gli altri! E’ grave?

    • wwayne ha detto:

      Assolutamente no, anzi mi fa molto piacere che tu abbia avuto l’opportunità di scoprire 9 splendidi film grazie al mio post.
      Comunque non è strano che tu non li abbia mai sentiti neanche nominare: Hostiles e L’eccezione alla regola hanno avuto molto meno successo di quello che meritavano, Una stagione da ricordare è uscito direttamente su SKY e Fire Squad è stato penalizzato da una distribuzione sciagurata, che lo portò nelle sale quando gli italiani erano ancora tutti al mare. Non sanno cosa si sono persi. Grazie per il commento, e buona Domenica! : )

  10. Bella lista per prendere spunti.
    Dovrei scrivere una lista dei film che ho guardato, visto l’età…. sono dovuto andare a vedere…

  11. Daniela ha detto:

    ho letto la classifica con attenzione, anche perchè sono un po’ a digiuno di film. Ultimamente ne ho visti ben pochi, anche alla tv preferisco spesso i documentari, anche per questioni di tempo. In ogni caso mi sono annotata qualche titolo tra quelli che hai considerato che per l’argomento che trattano dovrebbero piacermi. Ti ringrazio per questi consigli. a presto

  12. kasabake ha detto:

    Hai una particolare abilità, caro Wwayne, nel gestire il tuo adorabile spazio di scrittura su Cinema e Letteratura (molto più sbilanciato sul primo), mantenendo un candore quasi naif e contemporaneamente apllicando strategie pubblcistiche assolutamente meritorie: decidere adesso, quando è appena iniziato Dicembre, di pubblicare non già la classifica dei tuoi film preferiti del 2019, ma addirittura di tutto il decennio, significa aver bruciato sul tempo qualsiasi altro sito del genere ed aver per primo colto l’importanza statistica di un anno che al 31 Dicembre chiuderà non solo il suo percorso rivoluzionario attorno al sole, ma come calendario ci traghetterà nel terzo decennio del secondo millennio!

    Piuttosto che discutere dei singoli film (che ho visto tutti, senza eccezioni, ma che solo in alcuni casi ho apprezzato quanto te e che difficilmente figurerebbero in una mia classifica simile, ma soltanto per il diverso valore valore che io e te diamo agli specifici filmici adilà delle storie), anche se dopo ci tornerò, mi sono piuttosto divertito (altra cosa che caratterizza e rende unico il spazio web ovvero quello di portare a riflettere, senza imporre risposte e soluzioni chiavi in mano) a controllare come, a differenza di altri decenni trascorsi, in questo che sta per terminare non sembrerebbe esserci un leitmotiv che caratterizzi il periodo, come invece si potrebbe tranquillamente trovare nei trascorsi anni ’60, anni ’70, anni ’80 e decisamente anni ’90… Che il secondo millennio abbia portato una disgregazione (non necessariamente negativa) dei canoni? Forse è possibile trovare di tutto e raccontato in tutti i modi? Si sono perse le bussole oppure ne sono state costruite altre basate su diverse ontologie?

    Tornando alla tua prestigiosa lista, senza indugiare troppo, ho estratto i due titoli per me più meritevoli e che a mio avviso sono accomunati da un medesimo triplice comune denominatore: primo, hanno un fortissimo impegno civile in chiave storica; secondo,  sono interpretati in modo magnifico; terzo, regalano immagini di rara bellezza.

    Il primo dei due titoli è The Help, film che all’inizio arrivai persino a snobbare, rifiutamdomi di vederlo, temendo il solito polpettone melenso di tiepida denuncia (come purtroppo spesso ci hanno abituati gli yankee, popolo che regolarmente ripete gli stessi errori di ferocia razzista e cinico utilitarismo e che regolarmente pensa di lavarsi le mani sporche di sangue con qualche ammissione clamorosa, ipocrita e comuqnue spettacolarizzata), che poi vidi grazie all’insistenza di mia moglie che lo aveva adorato e  che da allora non mi ha più lasciato! Si, perché (come anche l’altro titolo) il film scritto e diretto da Tate Taylor scava nell’animo dello spettatore, grazie ad una vicenda emblematica, raccontata dentro le nura domestiche da attrici che qui hanno davvero lavorato in stato di grazia (la tripletta costituita da Emma Stone, Viola Davis e Octavia Spencer su tutte), Un film che è un manifesto, un’opera che dovrebbe essere studiata nelle scuole, per non dimenticare, mai.

    Il secondo titolo è un film che ho visto, come molti altri, grazie alla tua sponsorizzazione, che mi piacque da subito, ma che imprevedibilmente (è una cosa che mi capita solo con pochissime opere) è addirittura cresciuto con il tempo, spingendoni a rivederlo in compagnia di altri ed ogni trovando nuovi motivi per capirne il valore: sto parlando di Hostiles, film che mostra più di altri la Grande Bellezza del West di frontiera e che oramai ho eletto ad uno dei migliori western di tutti i tempi.

    Mi permetto poi una menzione speciale per The Fighter, film che viene citato troppo poco spesso (io personalmente ne parlo ogni volta sia possibile!) e che merita tanto, ma davvero tanto di più: come minimo il capolavoro assoluto di David O. Russell e forse la migliore intrepretazione ad oggi di un titano come Bale.

    Mi dispiace infine di non essere in grado di redarre (almeno per ora) una classifica esaustiva come la tua ed il solo pensiero di stilarla mi spaventa persino…

    • wwayne ha detto:

      In realtà è molto più semplice di quello che pensi: quando ho cominciato a stilare la mia mi erano venuti in mente solo 13 titoli, e quindi è stato relativamente facile scendere a 10. I 3 titoli scartati sono La battaglia di Hacksaw Ridge, L’ultima ruota del carro e Il concerto: quest’ultimo è stato escluso per motivi cronologici, perché da noi è uscito nel 2010, ma in realtà il film è del 2009.
      Come avrai intuito dal fatto che L’ultima ruota del carro sia stato in corsa per un posto nella Top 10, non ho alcun pregiudizio nei confronti dei film italiani. Al contrario, ritengo che questo decennio abbia sancito una vera e propria rinascita del nostro cinema, visibile non soltanto da questo film, ma anche da altri più recenti come Quanto basta o Brave ragazze. Se non li hai visti, te li consiglio caldamente.
      Colgo l’occasione per dirti che stasera Rai Movie manderà in onda un film che adoriamo entrambi, Chef – La ricetta perfetta. Sono affezionato a quel film anche per motivi “WordPressiani”, perché il post che gli ho dedicato (https://wwayne.wordpress.com/2018/09/01/unatmosfera-perfetta/) è di gran lunga il più visualizzato di sempre per il mio blog. Probabilmente questo successo dipende dall’immensa e meritatissima popolarità di Sofia Vergara (su Instagram ha più o meno gli stessi followers di Chiara Ferragni). E a proposito del suo profilo Instagram, guarda quanto è conturbante in questo video da lei pubblicato pochi giorni fa:

      • kasabake ha detto:

        Ogni tuo post è una carezza e così anche ogni tuo commento, amico mio!
        Purtroppo questa sera non posso rivedermi il film di Favreau, che ho nel cuore sia per i motivi da te espressi che anche per un gradimento general (ho provato a rifare anche il panino descritto nei titoli di coda!).

        Buona Domenica!

        P.S. Adoro la Vergara, il suo amore per la sua famiglia e le sue curve e come tutto questo appaia sempre anche sul suo profilo Instagram (che ovviamente seguo!)

      • wwayne ha detto:

        Hai proprio ragione, è una donna meravigliosa sotto tutti i punti di vista! Grazie mille per i complimenti e per la chiacchierata, e buona Domenica anche a te! : )

  13. Demonio ha detto:

    Sempre bello fare un salto qui e salvarsi dei titoli!😜

  14. il barman del club ha detto:

    Ho letto la tua classifica, o se vogliamo, le tue scelte per questo decennio. Chiaramente, pur facendoti i complimenti in riguardo ai tuoi gusti, ognuno di noi avrebbe la sua lista da proporre, ma è giusto così: lo faccio anch’io ogni anno con la musica, pur rendendomi conto che nel giro delle mie amicizie, molti album non coincidono con i gusti di chi magari mi sta accanto da una vita. E’ una cosa naturale, e probabilmente il bello è proprio questo: scambiarci le emozioni, perché se qualcosa mi è scappato, una recensione o un commento diverso può approfondire ulteriori messaggi magari non percepiti attraverso un ascolto o una visione approssimativa.
    Belli comunque “The Fighter”; The Promise”; “Begin Again”, ma come dicevo sopra, mi sarebbe difficile ora fare delle mie scelte, se non dopo un lungo ripensamento. Quello invece da sottolineare è come sempre la passione che ognuno di noi propone per estendere il più possibile delle emozioni irripetibili, e soltanto questo, ci rende felici assistendo a quanta bellezza abbiamo intorno, e quanti motivi abbiamo per vivere felici.

    • wwayne ha detto:

      Perdonami per il ritardo nella risposta, ma il tuo commento era finito nella casella spam.
      Come hai detto tu, i miei gusti personali hanno senza dubbio inciso sulle mie scelte: ad esempio, forse La famiglia Bélier non sarebbe finito al secondo posto se io non avessi una passione così sfrenata per la musica. Tutto può cambiare invece, pur essendo anch’esso un film musicale, credo che avrebbe vinto comunque la mia personale medaglia d’oro: è davvero troppo superiore a qualsiasi altro film di questo decennio.
      Sono totalmente d’accordo anche quando dici che confrontarci con gli altri sulle opere che ci piacciono (siano esse musicali, letterarie o cinematografiche) ci aiuta a capirle meglio, e anche a intuire se il nostro gradimento è stato influenzato dalla loro oggettiva qualità o appunto dai nostri gusti personali. E’ esattamente questo il motivo per cui quando pubblico un nuovo post non mi importa granché delle visualizzazioni e dei likes, ma spero sempre di ricevere una carrettata di commenti: poche cose al mondo mi stimolano quanto una bella chiacchierata nel mio salotto virtuale.
      Riguardo ai 3 film che hai nominato, effettivamente sono uno più bello dell’altro. Soprattutto l’ultimo: non ho avuto il minimo dubbio nel metterlo sul gradino più alto del podio, perché lo ritengo di gran lunga il miglior film del decennio. Ti ringrazio moltissimo per aver condiviso sul mio blog un commento così bello, soprattutto nella parte finale! : )

  15. Ciao🙂! Ho visto “The Help”, stupendo! Gli altri mi mancano, ma cercherò di metterli nella mia lista!

  16. marisasalabelle ha detto:

    Come immaginavo, non solo abbiamo gusti diversissimi in fatto di film, ma io, dei tuoi 10, non ne ho visto neanche uno! Mi è difficile elencare i miei preferiti del decennio, perché non mi ricordo a memoria l’anno di alcuni di essi, posso dirti che sono molto belli gli ultimi due che ho visto, Parasite e L’ufficiale e la spia; stasera vado con le mie figlie a vedere Woody Allen e… bo’, su quelli degli scorsi anni ci penso!

    • wwayne ha detto:

      Fa benissimo ad andare a vedere Woody Allen: qualche volta delude, ma spesso i suoi film sono un ottimo esempio di intrattenimento intelligente. Si prenda tutto il tempo di cui ha bisogno per riflettere su quali sono i Suoi film del decennio: li leggerò con molta curiosità e molto piacere. Grazie mille per il commento e per i consigli cinematografici! : )

  17. marco1946 ha detto:

    Ecco i miei fantastici 10, anno per anno
    IL CONCERTO (stagione 2009/10)
    TOY STORY 3 (2010/11)
    THE TREE OF LIFE (2011/12)
    ARGO (2012/13)
    GRAN BUDAPEST HOTEL (2013/14)
    BIRDMAN (2014/15)
    INSIDE OUT (2015/16)
    LA LA LAND (2016/17)
    TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI (2017/18)
    GREEN BOOK (2018/19)
    per il 2019/20 sono incerto; forse il migliore è C’ERA UNA VOLTA A HOLLYWOOD… ma ci devo pensare

    • wwayne ha detto:

      Il tuo commento mi dà modo di mettere in luce un dato che avrei dovuto specificare nell’introduzione del post: questo è stato un decennio molto disomogeneo. Da un lato abbiamo avuto degli anni come il 2015, in cui i film migliori che ho visto sono stati We are your friends e Joker – Wild Card (bei film, per carità, ma da 3 stelle al massimo); dall’altro degli anni da favola come il 2017, in cui sono usciti dei capolavori assoluti come A United Kingdom e L’eccezione alla regola.
      I film che hai citato li ho visti tutti tranne Toy Story 3, Birdman e Inside Out. Il mio preferito è senza dubbio Il concerto, e infatti (come ho scritto anche in un commento qui sopra) l’ho preso seriamente in considerazione per la mia Top 10.
      Riguardo al miglior film del 2019, su due piedi ti direi The Irishman, ma mi è piaciuto molto anche Serenity. Grazie mille per questo ricchissimo commento! : )

  18. Mauro ha detto:

    Ottima classifica, A United Kingdom decisamente unico

  19. Vitagiocata ha detto:

    Della tua lista ho visto solo La famiglia Belier 😔 ma grazie al tuo post cercherò di recuperare gli altri nove. Lo ammetto, col cinema sono parecchio indietro, ma ultimamente i videogiochi e la lettura assorbono quasi totalmente il mio poco tempo libero.

    • wwayne ha detto:

      Non so nulla di videogiochi, ma la lettura è un ottimo passatempo, quindi fai a benissimo a dedicarle molto del tuo tempo libero! : ) Riguardo ai film che non hai visto, sono onorato di averteli fatti scoprire, e sono convinto che ti piacerebbero tutti moltissimo: sono uno più bello dell’altro. Grazie per il commento! : )

  20. lacapufresca ha detto:

    Habemus Papam – di N. Moretti, 2011.

    Per l’idea originale, per l’irresistibile interpretazione di Michel Piccoli e per il modo in cui sono raccontate l’attesa di un capo da parte di una comunità ed il senso di inadeguatezza del prescelto di fronte alle aspettative degli altri. Col senno di poi, anche per il suo carattere profetico.

  21. Evaporata ha detto:

    Accipicchia non ne ho visto nemmeno uno, devo rimediare 🙄

  22. diserieZero ha detto:

    Un’interessante classifica, resa ancor più stimolante dalla passione che si evince per gli insegnamenti e le emozioni che ogni film è riuscito a trasmetterti. Complinenti.

  23. Flavia Vinci ha detto:

    Prendo spunto, non credo di averli visti!

  24. Il primo che hai citato “The Help” mi è piaciuto da matti… così come ti consiglio (ma sono sicura che l’avrai già visto) “Il diritto di contare”.
    Entrambi stupendi….

  25. nanastime ha detto:

    Sicuramente Cold War e La douleur

  26. pizzaDog ha detto:

    Mi rammarico perché benché moltissima gente (anche quelli di cui consigli seguo ciecamente) mi abbiano sempre straconsigliato il film di John Carney (addirittura il tuo primo in classifica) non ho mai avuto modo di recuperarlo (nonostante abbia amato alla follia un’altra sua opera, “Once” che spero tu abbia visto). Ovviamente dovrò recuperare quanto prima!

    Gran bella classifica caro Wwayne! Bella variegata e solida, direi che ti si addice! Ti descrive perfettamente come spettatore e amante del cinema 🙂
    Vorrei tanto risponderti con una mia classifica ma non credo avrò il tempo di redarla (che poi il più è pensare ai film e poi scartarli fino ad arrivare a 10 XD è quello che porta via tanto tempo) ci tenevo però a condividere qualcosa come hai fatto tu, quindi ti dirò i miei 3 titoli preferiti del decennio (in ordine sparso):

    1) WARRIOR: film “cugino” di The Fighter (per temi e periodo di uscita in sala) che mi emoziona e commuove ogni volta. C’è tutto quello che un film dovrebbe avere: grandi interpretazioni, grande storia, personaggi profondi, interpretazioni da masterclass, regia curata. È letteralmente uno dei miei film preferiti in assoluto;

    2) MAD MAX: FURY ROAD: più che un film un miracolo. Un regista che ormai tutti credevano prossimo alla pensione, un franchise che non è mai stato più toccato e che, al contrario di altri, non poteva assicurare l’interesse del pubblico, una location ostile, la scelta di utilizzare meno CGI possibile ma di sfruttare effetti pratici, stuntmen, ecc, una storia che semplicemente non esiste (il film è letteralmente un inseguimento di 120 min) insomma, il film poteva essere tranquillamente un fallimento. E invece? Invece è probabilmente il film d’azione più spettacolare, adrenalinico, profondo, innovativo e “figo” che sia stato fatto negli ultimi…non so, 30 anni? Nonostante i grandi franchise e blockbusters in circolazione, George Miller è riuscito a dare una lezione a tutti quanti;

    3) SWISS ARMY MAN: uno di quei film che, guardando il trailer, vuoi vedere solo per prendere in giro, tanto per poter dire di aver visto quel film “stupido/assurdo” come quelli che si vantano di aver visto e adorato Sharknado…..e invece porca vacca. Porca vacca perché il film è di una profondità, di una tenerezza e di una cinematograficità incredibile! Nonostante la premessa assurda (ma veramente assurda) tutto quanto passa in secondo piano di fronte all’interpretazione di Dano (attore sottovalutatissimo che non vedo l’ora di vedere nel futuro Batman di Reeves), ad una regia curatissima, ad una colonna sonora praticamente geniale (composta da “versi” e vocalizzi dello stesso Dano, a rappresentare la follia e la solitudine del personaggio e basata più o meno sullo stesso motivetto a cui è legato il protagonista) e a tanti altri piccoli elementi che fanno di questo film una piccola perla dell’assurdo. Ogni volta che rivedo certe scene o anche solo riascolto la colonna sonora mi viene la pelle d’oca.

      • wwayne ha detto:

        L’ho letta: sai che anche a me quest’anno è capitato di mettere 9 ad un film su imdb dopo 2 anni di astinenza? Il film in questione è Poliziotto speciale: se non l’hai visto, te lo consiglio caldamente! : )

    • wwayne ha detto:

      pizzaDog, che piacere ritrovarti qua! Non ci avevo fatto caso, ma hai ragione: la mia classifica è variegata, perché si passa dal western ai film sportivi passando per quelli musicali. Del resto il western, lo sport e la musica sono 3 mie grandi passioni, quindi il mio gradimento è stato sicuramente influenzato anche da questo.
      Riguardo ai 3 film che citi, non ho visto Swiss Army Man, ho apprezzato di meno rispetto a te Mad Max: Fury Road, ma concordo in pieno con il tuo giudizio entusiastico su Warrior. L’ho anche recensito qualche anno fa: https://wwayne.wordpress.com/2012/12/29/warrior/.
      Tra i film “cugini” di The Fighter ti segnalo anche Bleed – Più forte del destino: se non l’hai visto, te lo consiglio caldamente. Grazie mille per il tuo ricchissimo commento! : )

  27. Giuseppe Gandis ha detto:

    Buongiorno, sono “inciampato” seguendo non so più quale thread nel Suo blog. Eccellente, perbacco! Ovviamente non condivido tutti i Suoi giudizi che trovo, comunque, molto interessanti. La seguirò con regolarità. Grazie!

    • wwayne ha detto:

      Mi fa molto piacere di aver guadagnato un nuovo lettore! Grazie a Lei per i complimenti e per il commento! : )

      • Giuseppe Gandis ha detto:

        Allora rilancio. Quali sono, per te, i cinque più bei film “di tutti i tempi? Intanto eccoti i miei: Fandango, Qualcuno volò sul nido del cuculo, Amarcord, Blade runner, 2001 Odissea nello spazio. Cosa ne dici?
        Grazie.

      • wwayne ha detto:

        Solo 5 film non riesco a citarli. Devo allargare almeno fino a 13 titoli, che ti elenco nell’ordine in cui mi vengono in mente:

        In mezzo scorre il fiume
        Tutto può cambiare
        Il mio piede sinistro
        Forrest Gump
        Will Hunting genio ribelle
        La vita è bella
        Profondo rosso
        Hotel Rwanda
        Scent of a Woman – Profumo di donna
        Ritorno a Cold Mountain
        Bobby
        Stanno tutti bene
        Two Lovers

        Riguardo ai film che hai citato tu, Blade Runner è quello che mi è piaciuto di più, ma per me il miglior film di Ridley Scott è quest’altro: https://wwayne.wordpress.com/2014/01/23/si-salvi-chi-puo/

  28. luisa zambrotta ha detto:

    Bell’elenco
    La famiglia Belier mi ha commossa e The help l’ho visto e rivisto
    ❣❣❣

  29. boccis ha detto:

    Non ho visto nessuno di questi film, cercherò di rimediare (anche se mi sa che non ce la farò entro la fine del decennio!).
    Invece, uno che ho apprezzato tantissimo io, e che ti consiglio (se ti piacciono i film di animazione) è Coco. Visivamente bellissimo, e molto emozionante 🙂

  30. Neda ha detto:

    Non ne ho visto nemmeno uno, come già ti ho detto devo aspettare che arrivino in TV.
    In compenso in questo periodo, restando parecchio in casa, sto facendo una scorpacciata di film sul Natale, quasi tutti americani. Molti sono di una banalità nauseante con dialoghi che sembrano fatti da un analfabeta e attori, bellocci, ma del tutto insulsi: manichini con bei vestiti.
    Un film che ho visto quest’anno, in TV ovviamente e che mi è piaciuto davvero è stato
    “L’incredibile volo – Fly away home”.

  31. Neda ha detto:

    La Famiglia Bélier lo danno questa sera su Rai Movie. vado a vederlo, poi ti saprò dire.
    Ciao.

  32. marybethdodger ha detto:

    Del decennio è difficile per la mia memoria da pesce rosso.
    The Help è stato meraviglioso e il libro ancor di più.
    Interstellar è forse un altro che aggiungerei a questa lista.
    Aggiungo anche un paio di Netflix Original che non mi sono passati inosservati:
    – To The Bones
    – Look who’s back

    Ma Big Fish è stato e sempre sarà il mio preferito. Quello che non mi stanco mai di riguardare. E che propino a chiunque mi chieda un bel film.
    Perché, diamine, è un gran bel film.
    Anche se ha più di dieci anni.

  33. Ciao wwayne, del tuo elenco sicuramente “Ostili” e “The fighter”, ma il film più bello per me in questi ultimi dieci anni è “Inception” di Christopher Nolan.

    • wwayne ha detto:

      Sai che non l’ho mai visto? Mi ha sempre spaventato il fatto che tutti lo descrivessero come un film dalla trama più complicata e cervellotica che mai. Ad ogni modo, mi fido ciecamente del tuo giudizio, quindi Inception è entrato trionfalmente nella mia watchlist.
      Ho adorato il tuo post su Buzz Aldrin, quindi metto il link qua nel mio blog, nella speranza che lo apprezzino anche i miei lettori: https://silenziosavelocita.wordpress.com/2019/08/03/dio-e-con-noi/. Grazie per il commento! : )

  34. araleslumpblog ha detto:

    Ecco uno degli obiettivi del 2020 sarà andare più spesso al cinema … Le serie TV ci stanno impigrendo io quest’anno ci sono andata pochissimo. Tu sei sempre un grande stimolo

  35. Grazie per la lista di film del 2019, magari qualcuno la troverà utile, in realtà buondì, buon lavoro 🙂

  36. lapinsu ha detto:

    ho trovato questo articolo
    https://www.ilpost.it/2019/12/04/the-irishman-curiosita/

    in sostanza, prima di iniziare a lavorare su The Irishman, Scorsese e De Niro avevano progettato la trasposizione del romanzo di Winslow “L’inverno di Frankie Machine”.
    Ora, il solo pensiero di un gangster movie diretto da Scorsese, interpretato da DeNiro e basato su un romanzo di Winslow mi ha fatto perdere il sonno.
    Che tra l’altro, a pensarci bene, De Niro sarebbe PERFETTO per quel ruolo…

    Buona domenica!!!!

    • wwayne ha detto:

      Il tuo commento casca a fagiolo, perché stamani ti avrei scritto una mail per dirti che ieri sera ho seguito un altro dei tuoi consigli cinematografici: John Q. L’avevo messo in watchlist 4 anni fa, dopo che l’avevi inserito in una delle tue classifiche (https://lapinsu.wordpress.com/2015/10/07/i-film-che-mi-hanno-fatto-piangere/), e ieri sera finalmente ho risolto questo vecchissimo conto in sospeso.
      Ebbene, il film è piaciuto moltissimo anche a me. Sul finale in particolare diventa teso come una corda di violino, perché lo spettatore spera con tutto il cuore che la moglie di John Q riesca a fargli sapere che è stato trovato un cuore prima che lui compia l’insano gesto di suicidarsi. Tutto il film è stupendo, ma quella parte è davvero perfetta. Grazie mille per quest’ottimo consiglio! : )

      • lapinsu ha detto:

        John Q fruttò anche il primo oscar a Denzel Washington, vittoria ultrameritata perchè il film si regge totalmente sulla sua titanica interpretazione.
        Tra l’altro fu uno dei primi film a denunciare il cinismo spietato della sanità americana.
        Di scene memorabili ce ne sono tante, la mia preferita è quella in cui John para al figlio prima di suicidarsi: in pochi minuti riesce a racchiudere tutti i consigli che un buon genitore dovrebbe dare. Sensazionale.

      • wwayne ha detto:

        Hai ragione, anche quella è davvero una bella scena.
        Tra l’altro la denuncia di John Q ha fatto presa, perché il film è del 2002, e pochi anni dopo (nel 2010) venne approvato l’Obamacare. Nel 2017 Trump è andato più volte a tanto così dal farlo abrogare, venendo sempre sconfitto al Senato per pochissimi voti: questo la dice lunga su quanta difficoltà abbia la società americana a mettere il cuore davanti al portafogli. Nel film questo materialismo portato all’estremo è incarnato dai personaggi di James Woods e Anne Heche, che però alla fine si redimono entrambi: se consideri che accanto a loro ci sono altri attori di serie A come Robert Duvall e Ray Liotta, capisci bene che per questo film avevano radunato un vero e proprio All Stars Team. Ma come hai detto tu, Denzel Washington ha rubato la scena a tutti. Che film, e che attore! : )

      • lapinsu ha detto:

        Verissimo. Washington è uno dei miei preferiti.
        Anche perchè nonostante gli oscar e i tanti film autorali cui ha partecipato, non disdegna mai il cinema di puro intrattenimento e si cimenta sempre in pellicole più leggere come action movie (The Equalizer) o buddy movie (Cani Sciolti).
        Inoltre è anche un bravissimo regista: se non l’hai fatto ti consiglio BARRIERE, per il quale fu candidato sia come attore che come miglior film.
        Devo anche fare un errata corrige: l’Oscar lo vinse per Training Day,non per John Q. L’anno di John Q il titolo andò a Brody per il Pianista, una vergogna.

      • wwayne ha detto:

        A questo punto anche Barriere entra trionfalmente nella mia watchlist! Grazie mille per i consigli e per la chiacchierata, e buona Domenica anche a te! : )

  37. cocoon1975 ha detto:

    Di questi che hai elencato ho visto solo “La famiglia Belier” e devo dire che è molto carino, anche se come commedia francese per me “Non sposate le mie figlie” è decisamente superiore e lo includerei nella lista. Altri che ho visto e che mi resteranno sono “Coco”, “La forma dell’acqua”, “The greatest showman”, “Inside Out”, “Ready Player One”, “Big eyes”. Tra le pellicole italiane di sicuro “Mine vaganti” e “Perfetti sconosciuti”.

  38. Mr. Loto ha detto:

    Mi vergogno di non averne visto nemmeno uno. Come scusante posso dire di essere un amante dei vecchi film, quindi ho trascurato molto le produzioni più recenti perché tutti i film “nuovi” che ho visto sono stati per me una grande delusione. Avevo scritto tempo fa i 10 film che per me meritano di essere visti, ma sono tutti vecchi.
    Buona serata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...